• 13/04 @ 18:43, L’antirazzismo di oggi ripudia i valori (americani e cristiani) di Martin Luther King, di Fabrizio Borasi https://t.co/VfBW7ygePg
  • 13/04 @ 18:42, Perché non siamo guariti: nel libro del ministro Speranza la pandemia come opportunità per un’agenda politico-ideol… https://t.co/bZw0qpzJKM
  • 12/04 @ 16:50, Fu vera competenza? Il ruolo di Draghi nelle privatizzazioni sotto la lente della Corte dei conti, di Davide Rossi https://t.co/fWISCWK8Nf
  • 12/04 @ 16:49, Da cittadini a sudditi: l’incubo di una società sussidiata e divisa tra iper-garantiti e dimenticati, di Andrea Ven… https://t.co/gRdtMfTFz6
  • 09/04 @ 18:37, Bruciato AstraZeneca, ma la colpa è dei giovani che saltano la fila. Draghi scaricabarile, come Conte, di Federico… https://t.co/r6A9M5i6cy
  • 08/04 @ 19:40, Margaret Thatcher: la Lady di ferro che mise in pratica le ricette liberali nell’interesse dell’individuo e della n… https://t.co/IefK6Xl1Ni

Tag russia


La Russia e il suo cortile/2: l’ossessione Ucraina e l’annessione non dichiarata della Bielorussia

Avatar di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

La prima puntata: La Russia e il suo cortile/1: la sindrome dell’accerchiamento e quattro aree di crisi Nel primo decennio seguito al crollo dell’Unione Sovietica la Russia ha attraversato una fase di disengagement, soprattutto per i problemi interni legati alla transizione post-comunista. A poco a poco è tornata sullo scenario internazionale, prima con cautela, cercando…

L’amore per Putin una malattia infantile che un centrodestra di governo deve superare

Avatar di Stefano Magni, in Esteri, Quotidiano, del

La crisi al confine con l’Ucraina è seria? Ma soprattutto, l’Italia come la potrà affrontare nei prossimi giorni e settimane, soprattutto se si dovesse verificare un’improvvisa escalation? Alla prima domanda è facile rispondere: al confine con l’Ucraina, l’esercito russo sta ammassando una quantità di uomini e armi mai vista dal 2014, da quando, cioè, la…

Il caso Biot rafforza chi spinge per una politica anti-russa. Ma è nel nostro interesse?

Avatar di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

Com’era prevedibile, la “scoperta” che ci sono spie russe attive in Italia ha rafforzato politici e mass media che puntano al peggioramento dei rapporti tra il nostro Paese e Mosca. Eppure è una scoperta, per così dire, farlocca, giacché grazie alla sua posizione strategica l’Italia è, da sempre, un campo d’azione privilegiato per lo spionaggio…

Biden vs Putin: i rischi delle battute ad uso e consumo interno senza alcuna politica coerente

Avatar di Stefano Magni, in Esteri, Quotidiano, del

Già Obama aveva sottovalutato enormemente la Russia e ne abbiamo visto i risultati… Biden ha dato dell’assassino a Vladimir Putin. Ma davvero? Indirettamente sì. In realtà lo ha detto il giornalista George Stephanopoulos, che stava intervistando il presidente per l’emittente Abc. “Lei ritiene che Putin sia un assassino” “I do”, ha risposto Biden, che in…

Russia e libertà di stampa: sui media Putin gioca in casa, ma non ha il monopolio del Quarto Potere

Avatar di Enzo Reale, in Esteri, Media, Quotidiano, del

Nel ricorrente dibattito sulla natura del sistema Putin (dittatura, sistema ibrido, democrazia autoritaria) uno degli aspetti paradossalmente meno commentati è il rapporto tra potere e mezzi di comunicazione. Il caso Navalny ha recentemente spostato l’attenzione sull’uso dei social media come tattica di mobilitazione e di denuncia dei misfatti dei dirigenti politici, ma il rischio è…

Massacro diplomatico a Mosca: umiliato non solo Borrell, ma l’intera Unione europea

Avatar di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

Il problema sono le conferenze stampa. Finché gli incontri diplomatici rimangono nelle chiuse stanze delle cancellerie, alla presenza dei traduttori e di qualche consigliere politico, le miserie dell’impreparazione e dell’improvvisazione risultano invisibili al grande pubblico. Quando però, con tutta l’intenzione, si sbatte il malcapitato ospite di turno in un’arena piena di giornalisti adeguatamente addomesticati dal…

Ecco perché da Pechino, e non da Mosca, giunge il vero pericolo per la liberal-democrazia occidentale

Avatar di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

In molti ambienti desta sconcerto il fatto che Vladimir Putin intrattenga rapporti preferenziali con numerosi partiti europei che si definiscono tradizionalmente di “destra”, e tenda invece a snobbare – per usare un eufemismo – quelli di sinistra (o presunti tali). Lo stesso vale per la stampa. Per leggere commenti equilibrati, per esempio, ai tempi del…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy