• 19/09 @ 16:23, Aukus, il nuovo patto anti-Cina: deterrente nucleare all’Australia e velleitarismo Ue smascherato, di Daniele Melon… https://t.co/eiiMaU7k2i
  • 19/09 @ 16:22, Un atto di forza bruta: il Super Green Pass fa strage di diritto e libertà, di Federico Punzi https://t.co/ZwYAGveKjX
  • 16/09 @ 16:04, Scandalo Lamorgese: “Poteva capitare ovunque”, la ministra Pilato se ne lava le mani, di Max Del Papa https://t.co/ji8FmMxJpy
  • 16/09 @ 16:03, Le due Leghe: come andrà a finire lo scontro (sempre più manifesto) tra LegaEuro e LegaSalvini? di Musso https://t.co/3PGIBUshtj
  • 12/09 @ 15:36, Il ritiro dall’Afghanistan segna anche il ritiro dell’ideologia globalista? di Fabrizio Borasi https://t.co/tk8glKYav7
  • 12/09 @ 15:35, 11 settembre 2021: il trionfo dei Talebani e un Occidente in stato confusionale, di Enzo Reale https://t.co/xINZSjMSbh

Tag israele


Occidente in crisi: ecco perché agli europei non conviene ampliare il solco con gli Usa

di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

Il disastroso ritiro dall’Afghanistan induce a chiedersi se l’Occidente, così come l’abbiamo concepito (ed esaltato) finora, davvero esista. Nessun dubbio che, sul piano teorico, tale quesito meriti una risposta positiva. Tuttavia, nella politica internazionale tra teoria e pratica corrono delle differenze, e la situazione appare così grave da meritare qualche riflessione. A dispetto della fallimentare…

Le maggiori democrazie occidentali boicottano Durban 20. L’Italia che fa?

di Bepi Pezzulli, in Esteri, Quotidiano, del

Australia, Austria, Canada, Germania, Israele, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Regno Unito, Ungheria e Stati Uniti hanno annunciato che non parteciperanno al 20mo anniversario della Conferenza di Durban il 22 settembre, durante l’apertura dell’Assemblea Generale dell’Onu. Le maggiori democrazie occidentali avevano già dato forfait a Durban II, nel 2009 a Ginevra, e a Durban III, nel…

Le radici della questione palestinese: verità storica contro propaganda islamista (seconda parte)

di Gabriele Amore, in Cultura, Quotidiano, del

Il periodo del mandato britannico vede una continua tensione che sfoga in rivolte delle comunità arabe contro quelle ebraiche a partire dai moti degli anni ’20. Particolarmente cruento fu il massacro di Hebron del 1929, luogo simbolico per la presenza plurisecolare dell’insediamento, e di importanza sacra per l’ebraismo, che identifica in questo luogo della Cisgiordania…

Gli arabi di Ra’am al governo in Israele, che si conferma unica democrazia della regione

di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

Mai come in questo caso Israele dimostra di essere, unico caso in Medio Oriente, uno Stato veramente democratico. E lo è a tal punto che, tra la meraviglia di tanti osservatori internazionali, si sta formando a Gerusalemme un governo con la partecipazione attiva di un partito dichiaratamente islamico (ovviamente moderato). La vicenda ha luogo dopo…

Hamas vuole la guerra: “Il detonatore dei missili è pronto”. Israele cancella la Marcia delle Bandiere

di Anna Mahjar-Barducci, in Esteri, Quotidiano, del

Da Gerusalemme – La “marcia delle bandiere” è stata cancellata. Lo ha detto la polizia israeliana lunedì in tarda mattinata, dopo aver asserito la sera precedente che “in principio” non era contraria a dare il permesso ai mitnahalim (settlers) e agli attivisti di estrema destra di manifestare a Gerusalemme. Il comunicato della polizia è arrivato…

Fine della tregua? Hamas cerca l’escalation e minaccia nuovamente di distruggere Tel Aviv

di Anna Mahjar-Barducci, in Esteri, Quotidiano, del

Da Gerusalemme – Israele dispiega nuovamente il proprio sistema di difesa missilistico Iron Dome, dopo le nuove minacce di Hamas. Negli ultimi giorni, il movimento terroristico ha detto che ritornerà a lanciare missili alla fine di questa settimana, se Israele non lascerà entrare a Gaza i finanziamenti del Qatar, suo maggior finanziatore. Israele ha risposto…

Le radici della questione palestinese: verità storica contro propaganda islamista (prima parte)

di Gabriele Amore, in Esteri, Quotidiano, del

Quando si parla del conflitto israelo-palestinese non si può ignorare il contesto storico all’origine di tutto: l’esito della Prima Guerra Mondiale. Nel 1918 ormai in ritirata su tutti i fronti e con l’esercito ridotto a un sesto della forza originaria, all’Impero ottomano non restò altro che trattare la propria resa: il 30 ottobre i suoi…

Hamas l’ha iniziata, fermare Israele ora significa fare il gioco dei suoi aggressori

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Effetto Biden in Medio Oriente: guerre per procura di Teheran contro Israele e Arabia Saudita. Gli errori dell’amministrazione Usa mettono in pericolo Israele due volte: incoraggiando i suoi nemici a colpire e impedendogli di fatto di annichilire le minacce dirette alla sua sicurezza Alla fine è arrivato. Un cessate il fuoco unilaterale dichiarato da entrambe…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy