• 13/04 @ 18:43, L’antirazzismo di oggi ripudia i valori (americani e cristiani) di Martin Luther King, di Fabrizio Borasi https://t.co/VfBW7ygePg
  • 13/04 @ 18:42, Perché non siamo guariti: nel libro del ministro Speranza la pandemia come opportunità per un’agenda politico-ideol… https://t.co/bZw0qpzJKM
  • 12/04 @ 16:50, Fu vera competenza? Il ruolo di Draghi nelle privatizzazioni sotto la lente della Corte dei conti, di Davide Rossi https://t.co/fWISCWK8Nf
  • 12/04 @ 16:49, Da cittadini a sudditi: l’incubo di una società sussidiata e divisa tra iper-garantiti e dimenticati, di Andrea Ven… https://t.co/gRdtMfTFz6
  • 09/04 @ 18:37, Bruciato AstraZeneca, ma la colpa è dei giovani che saltano la fila. Draghi scaricabarile, come Conte, di Federico… https://t.co/r6A9M5i6cy
  • 08/04 @ 19:40, Margaret Thatcher: la Lady di ferro che mise in pratica le ricette liberali nell’interesse dell’individuo e della n… https://t.co/IefK6Xl1Ni

Tag iran


Il regime iraniano abbandona lo storico ospedale israelitico di Teheran, mentre finanzia Hamas

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Hassan Rouhani, il cosiddetto “moderato” presidente dell’Iran, è riuscito dove persino il suo predecessore, negazionista, Ahmadinejad, non si era spinto: dopo quasi 80 anni di onorata carriera, chiude ufficialmente l’ospedale israelitico Dr. Sapir Hospital and Charity Center di Teheran. L’ospedale vide la luce nel 1942, dopo una epidemia di tifo diffusa in Iran. Fu il…

Polemiche interne non siano il pretesto per guastare le relazioni con Riad e favorire Teheran. Bene l’Intergruppo Italia-Arabia Saudita

Avatar di Ettore Lombardi, in Esteri, Quotidiano, del

Era scontato che per un verso le scelte legittime ma discutibili di Matteo Renzi (è opportuno che un leader politico e un parlamentare in carica intrattenga rapporti anche economici con istituzioni di un altro Paese?) e per altro verso la coincidenza temporale con il deflagrare della crisi di governo scatenassero in Italia una polemica su…

Lo strano caso del dott. Beikpour: tweet in difesa dei vaccini occidentali e intervento dell’ambasciata iraniana

Avatar di Titus Livius, in Esteri, Quotidiano, del

Una storia assurda ci viene raccontata dal sito internet Radio Free Europe. Una storia dai contorni ancora da spiegare, che riguarda direttamente l’Italia e l’Iran, o meglio un medico iraniano, studente PhD in virologia in Italia, e l’ambasciata iraniana a Roma. Partiamo dall’inizio: qualche giorno fa, Farzan Beikpour, medico iraniano che vive a Roma, PhD…

Per gli iraniani sarebbe stato meglio Trump: le parole di Faezeh Hashemi, figlia di Rafsanjani, scuotono Teheran

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Mentre in Occidente si discute di Trump e di come sarà la nuova politica di Biden verso Teheran, in Iran accade qualcosa di incredibile. Intervistata da Ensafnews.com, Faezeh Hashemi, già parlamentare e figlia dell’ex presidente iraniano Rafsanjani, ha pubblicamente dichiarato che avrebbe preferito una nuova vittoria elettorale di Donald Trump, affinché egli continuasse la politica…

Khamenei nega agli iraniani i vaccini occidentali: la narrazione del regime anteposta alla salute dei cittadini

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Lo scorso 8 gennaio, l’ayatollah Khamenei ha preso una decisione molto importante e grave allo stesso tempo per gli iraniani: la Guida Suprema ha emesso una fatwa, vietando l’importazione in Iran dei vaccini anti-Covid prodotti negli Stati Uniti e nel Regno Unito. La sua decisione ha avuto un effetto immediato: la spedizione di 150 mila…

L’Ue condanna l’esecuzione di Ruhollah Zam, ma la cooperazione bilaterale Italia-Iran prosegue indisturbata

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Ci voleva l’esecuzione di un giornalista considerato un nemico pubblico dal regime iraniano, per far capire all’Europa che la Repubblica Islamica è un regime criminale che manda a morte coloro che non gradisce? L’esecuzione di Ruhollah Zam pare infatti aver scosso almeno un poco le coscienze europee, probabilmente solo perché aveva vissuto in Francia e,…

Resta alta la tensione tra Ankara e Teheran per il Nagorno Karabakh e le province azere in Iran

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Lo avevamo scritto qui su Atlantico Quotidiano qualche settimana fa: nonostante il conflitto si fosse fermato, la questione del Nagorno Karabakh avrebbe continuato a dividere i contendenti. Non solo a dividere le due parti in conflitto, Azerbaijan e Armenia, ma anche le medie potenze coinvolte, soprattutto Turchia, Russia e Iran. Teheran è di fatto schierata…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy