• 13/04 @ 18:43, L’antirazzismo di oggi ripudia i valori (americani e cristiani) di Martin Luther King, di Fabrizio Borasi https://t.co/VfBW7ygePg
  • 13/04 @ 18:42, Perché non siamo guariti: nel libro del ministro Speranza la pandemia come opportunità per un’agenda politico-ideol… https://t.co/bZw0qpzJKM
  • 12/04 @ 16:50, Fu vera competenza? Il ruolo di Draghi nelle privatizzazioni sotto la lente della Corte dei conti, di Davide Rossi https://t.co/fWISCWK8Nf
  • 12/04 @ 16:49, Da cittadini a sudditi: l’incubo di una società sussidiata e divisa tra iper-garantiti e dimenticati, di Andrea Ven… https://t.co/gRdtMfTFz6
  • 09/04 @ 18:37, Bruciato AstraZeneca, ma la colpa è dei giovani che saltano la fila. Draghi scaricabarile, come Conte, di Federico… https://t.co/r6A9M5i6cy
  • 08/04 @ 19:40, Margaret Thatcher: la Lady di ferro che mise in pratica le ricette liberali nell’interesse dell’individuo e della n… https://t.co/IefK6Xl1Ni

Tag elezioni


Madrid fortezza liberale: capolavoro Ayuso, prende tutto e le suona alla sinistra ‘buona e giusta’

Avatar di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

Il social-populismo si ferma alle porte di Madrid. Le elezioni anticipate nella comunità della capitale confermano la presidenza di Isabel Díaz Ayuso (PP), ma lo fanno consegnando al centrodestra una rappresentanza più che doppia rispetto al 2019 (65 seggi) e ridimensionando in maniera inappellabile il Partito Socialista (PSOE), al governo del Paese dal 2018. Per…

Vittoria indipendentista in Catalogna, ma il quadro resta molto complicato

Avatar di Marco Faraci, in Esteri, Quotidiano, del

Si sono svolte domenica le elezioni per il Parlamento della Catalogna. Sono state elezioni anticipate svolte “in piena pandemia”, in modo del tutto normale, a dimostrazione che il coronavirus non è necessariamente una ragione sufficiente per congelare i processi democratici. Il voto è stato segnato da una sfida a tre tra i socialisti (PSC), la Sinistra…

A Trump e ai Repubblicani conviene trovare un terreno comune, la piattaforma c’è già: riforma elettorale e dei Social

Musso di Musso, in Esteri, Media, Quotidiano, del

Cosa sta accadendo fra Trump ed i Social Network? Come si sta svolgendo e cosa ci riserva questa guerra fra grandi potenze? Gli antefatti sono il discorso di Trump sul pratone dell’Ellisse, i fatti del Campidoglio e la reazione di Biden e dei Democratici. Al principio, Trump comunica come d’abitudine su Twitter: il 6 gennaio…

Un brutto finale rischia di compromettere il lascito di una presidenza di successo. Ma i temi “trumpiani” resteranno

Avatar di Marco Faraci, in Esteri, Quotidiano, del

I fatti di Washington rappresentano sicuramente un brutto compimento per la presidenza di Donald Trump che purtroppo non fa giustizia agli effettivi contenuti politici espressi in questi quattro anni. I dubbi sulla regolarità del processo elettorale, l’ostracismo mediatico-culturale di cui una parte del popolo trumpiano si è sentito vittima in questi anni, la sostanziale carta…

Democrazia amputata: nell’indifferenza generale, si avvicina il referendum sulla riforma che taglia i parlamentari

Avatar di Daniele Meloni, in Politica, Quotidiano, del

Si avvicina nel disinteresse generale della prima estate post-Covid il referendum sulla riforma costituzionale che taglia il numero dei parlamentari. Anche su questo fronte il governo si presenta disunito e i mezzi di informazione stanno relegando una questione centrale per la nostra democrazia – quella riguardante il rapporto tra rappresentanti e rappresentati – nelle pagine…

Lontani da sguardi indiscreti, Pd e 5 Stelle preparano la legge elettorale peggiore possibile

Avatar di Mauro Bondì, in Politica, Quotidiano, del

La maggioranza pensa a salvarsi le poltrone con un sistema proporzionale senza preferenze, mentre il Paese affonda per la crisi economica “Se gli italiani hanno fame, che mangino il proporzionale”. Sembra assurdo trovarsi a parlare di legge elettorale in pieno luglio, con il Paese appena uscito da un’emergenza sanitaria e appena entrato in una terrificante…

Rinviare per tirare a campare è l’unico programma di Conte, ma il Paese non può permetterselo

Avatar di Roberto Penna, in Politica, Quotidiano, del

Coloro che, in particolare per interessi di parte, tendono a fornire rappresentazioni benevole del premier Giuseppe Conte, lo descrivono come una figura di mediazione fra il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle. In realtà, il presidente del Consiglio preferisce rinviare tutte le questioni più spinose che possono far barcollare la maggioranza giallo-rossa. Ma tra…

Il governo si aggrappa all’emergenza, ma gli italiani sempre più affamati e arrabbiati presenteranno il conto

Avatar di Roberto Penna, in Politica, Quotidiano, del

Fu così che chi doveva rottamare il vecchio modo di fare politica, ovvero Matteo Renzi, e coloro i quali si erano imposti l’obiettivo di aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno, il Movimento 5 Stelle, rimasero tutti aggrappati ad un governo scadente pur di evitare il giudizio degli elettori e la possibile perdita delle…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy