• 27/07 @ 17:55, Uno spettro si aggira per l’Europa: l’asse russo-tedesco piega Biden, via libera al Nord Stream 2, di Federico Punz… https://t.co/sVfQyyzyPF
  • 27/07 @ 17:54, Estate serena per i “Competenti”, forse, ma non per milioni di italiani, di Matteo Milanesi https://t.co/hj2lf3q1Et
  • 26/07 @ 18:31, Tra anatemi e spersonalizzazione dell’avversario, creato un clima infame: le parole sono azioni, di Andrea Venanzon… https://t.co/jLGMNKH3yO
  • 26/07 @ 18:30, No-vax dove? Una caccia al capro espiatorio per coprire errori e ritardi dello Stato, di Federico Punzi https://t.co/UHj9rBcm1V
  • 21/07 @ 18:27, L’ascesa del “Woke” nel Regno Unito: marxismo culturale in salsa razziale e gender, di Rob Piccoli https://t.co/vpXAXweWYN
  • 21/07 @ 18:26, Con il pretesto dei diritti Lgbt, Bruxelles cerca di appropriarsi di poteri non suoi, di Musso https://t.co/oQICXzZroj

#Muro30


#Muro30 – 19. “Ab Sofort” e l’ansia di libertà di Berlino Est fa il resto: il Muro non c’è più

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

Il 9 novembre 1989 fu un anno di liberazione; fu il trionfo di un sistema imperfetto ma rispettoso della dignità umana su un altro che ambiva alla perfezione facendo scempio delle più elementari norme di civiltà; fu l’epilogo del più tragico e grottesco esperimento totalitario mai concepito; fu una storia di vincitori e di sconfitti…

#Muro30 – 18. L’ultimo anniversario della DDR sotto l’assedio dei manifestanti: “Noi siamo il popolo”

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

Nel bel mezzo della grande fuga, la DDR celebra il 7 ottobre il suo quarantesimo anniversario. Come se niente fosse, Honecker si gode la sfilata della gioventù comunista e proclama il radioso avvenire della Repubblica Democratica. Intanto, dietro le quinte si sta giocando un’altra partita. Gorbachev, invitato d’onore, arriva il giorno prima, ma fin dal…

#Muro30 – 17. La “grande fuga” sui treni della libertà

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

Dopo l’annuncio del via libera per i rifugiati tedesco-orientali in Ungheria, il primo giorno varcano la frontiera più di 8.000 persone e tre giorni dopo sono già 40.000. La “grande fuga” è cominciata e giornalisti e televisioni da tutto il mondo accorrono alla frontiera per trasmettere la fine di un’epoca, in diretta. A Berlino Est…

#Muro30 – 15. Reagan a Berlino: “Mr Gorbachev, abbatta questo Muro!”

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

Oltre al concerto (vedi episodio precedente), in quel 1987 – sempre di fronte alla Porta di Brandeburgo – succede un’altra cosa importante. Un discorso. Ronald Reagan, quarantesimo presidente degli Stati Uniti, lo pronuncia nel pomeriggio del 12 giugno con il Muro sullo sfondo. Le guardie della DDR osservano dalle torrette con il cannocchiale, mentre una…

#Muro30 – 14. Tra tentativi di fuga e resistenza

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

La storia delle fughe da Berlino Est meriterebbe un capitolo a parte: dalle più rudimentali a bordo di veicoli che tentano di sfondare il Muro, alle più sofisticate, con automobili o furgoni adattati per nascondere i candidati all’evasione, nel telaio o nel bagagliaio. Le più sconsiderate e disperate certamente i tentativi individuali, diurni o notturni,…

#Muro30 – 13. Fuga dalla prigione DDR: le vittime e gli “indesiderabili”

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

La costruzione del Muro si effettua in quattro fasi (chiamate “le quattro generazioni”). La prima consiste nella sostituzione del filo spinato con una barriera solida. Inizialmente si tratta di pannelli di cemento mischiato con ghiaia, che è quello che passa il convento all’epoca dei fatti. Contemporaneamente comincia la distruzione degli edifici in prossimità della linea…

#Muro30 – 12. Mobilitazione generale per costruire il Muro

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

Il 15 agosto comincia la costruzione del Muro vero e proprio, come previsto fin dall’inizio dell’operazione. Non sarà impresa facile né di corta durata (di fatto si prolungherà negli anni), ma i punti strategici sono assicurati fin da subito: piazze o vie ampie soprattutto. Fanno la loro comparsa due elementi che caratterizzeranno il panorama della…

#Muro30 – 11. Nessuno morirà per Berlino

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

In questa domenica di stupore e paura si consumano gli ultimi tentativi di fuga, prima che la consistenza della barriera li renda impraticabili. Riescono a passare il confine, approfittando dei varchi non ancora presidiati, alcune migliaia di persone, lasciandosi dietro beni materiali, ricordi e spesso famigliari che scelgono di rimanere, nonostante tutto. È di questi…

#Muro30 – 10. 13 agosto 1961, stordimento e stupore a Berlino

di Enzo Reale, in #Muro30, Rubriche, del

Mentre l’esercito si schiera su tutto il confine, in prossimità della Potsdamerplatz soldati e poliziotti si incaricano di svellere la pavimentazione e sollevare i binari della rete tranviaria. L’obiettivo è che, all’ora del risveglio, la circolazione in città risulti impraticabile secondo le norme anteriori. Nell’impossibilità di un controllo capillare immediato su tutti i punti di…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy