• 23/02 @ 19:41, L’Euro “irreversibile” che vuole Draghi è contrario ai Trattati e i tedeschi ci stanno dicendo Nein, di Musso https://t.co/BFyAPKpI6w
  • 23/02 @ 19:40, La sinistra che demonizza l’avversario politico non riesce più ad ascoltare gli elettori, di Matteo Milanesi https://t.co/U9ZK6A5135
  • 23/02 @ 19:40, Dimenticati a distanza: la vita degli studenti universitari ai tempi del Covid, di Andrea Tosi https://t.co/5yFazBJsUJ
  • 22/02 @ 20:23, La vera variante inglese: sui vaccini il modello è quello del “negazionista” Johnson, di Daniele Meloni https://t.co/uDzOhh7TnZ
  • 22/02 @ 20:22, Un anno di Covid in Italia e i nemici della libertà sono sempre gli stessi: il virus, la paura e gli ipocriti, di M… https://t.co/cv6pS8QbNu
  • 21/02 @ 12:38, Il primo passo è di Biden ma Khamenei risponde picche e alza la posta. Sicuri che Teheran lo voglia ancora il Jcpoa… https://t.co/itNtXAgOGs

Articoli

Avatar
di Stefano Magni


Giornalista e saggista. Redattore esteri del quotidiano L’Opinione, collabora con La Nuova Bussola Quotidiana, Atlantico quotidiano e diverse altre testate.

Falsa partenza di Biden: dice di voler unire il Paese, ma i primi decreti promuovono l’agenda radicale

Avatar di Stefano Magni, in Esteri, Quotidiano, del

Sicché il presidente Biden dovrebbe essere l’uomo dell’unità e della riconciliazione nazionale? A parte il suo discorso inaugurale, tutt’altro che unificante (come ha analizzato Federico Punzi su queste colonne), la sua presidenza prende il via con una falsa partenza che già dice molto: la pagina Twitter dell’ambasciata Usa in Israele viene ribattezzata “Ambasciata statunitense di…

Una rivolta contro il potere: un sintomo, non la causa della crisi della democrazia americana

Avatar di Stefano Magni, in Esteri, Quotidiano, del

“La notte della democrazia americana”, “il più brutto giorno della democrazia americana”, “scene da Paese dell’America latina”, “un golpe istigato da Trump”. Sono solo alcune delle definizioni date all’evento del 6 gennaio, negli Usa, quando i sostenitori di Donald Trump hanno assaltato simbolicamente, senza armi, il Campidoglio, sede del potere legislativo, interrompendo il processo di…

La disinformazione “ufficiale” sul Covid: i capri espiatori preferiti di governo, media e virologi

Avatar di Stefano Magni, in Politica, Quotidiano, del

Si condannano, giustamente, tante fake news sul Covid-19, su presunti rimedi miracolosi, su complotti che avrebbero dato origine al virus e impossibili effetti collaterali dei vaccini. Però si legge anche, su siti di informazione autorevoli di editori responsabili: la seconda ondata è stata causata dalle vacanze spensierate degli italiani, con i balli in discoteca, le…

Social Network da spazi di libertà a nuovi censori: si sono piegati alle pressioni della sinistra e dei media tradizionali

Avatar di Stefano Magni, in Media, Quotidiano, del

Forse avete notato che, su Facebook, ogni post mandato online da Trump, o su quel che dice Trump riguardo le elezioni, viene pubblicato con un commento. Questo commento rimanda spesso a ulteriori informazioni, su siti che sono quasi sempre ostili a Trump, con l’intento di smentire le sue dichiarazioni. In altri casi Facebook si sente…

La brutale repressione in Bielorussia già dimenticata: di nuovo arrestato Piotr Markielau

Avatar di Stefano Magni, in Esteri, Quotidiano, del

Essere liberali in Italia, in un Paese a forte connotazione statalista e collettivista, può essere molto frustrante. Essere liberale in Bielorussia, ultima dittatura comunista in Europa, è invece decisamente pericoloso. Lo dimostra la storia di Piotr Markielau, coordinatore di Students for Liberty per l’Europa orientale, arrestato, per la terza volta in un anno, il 15…

L’egemonia Dem sui media. Non solo Trump: non c’è candidato o presidente Repubblicano che non sia stato demonizzato

Avatar di Stefano Magni, in Esteri, Media, Quotidiano, del

Molti non ricordano (o fingono di non ricordare), ma noi sì: i media Usa (e non solo) hanno riservato il “trattamento-Trump” a tutti i candidati o presidenti Repubblicani, da Goldwater a Romney, passando per i Bush e McCain (oggi lodato da morto), massacrandoli con campagne di delegittimazione e fake news. Ma con Trump hanno fatto…

L’islamofobia solo un pretesto: la guerra strisciante tra Turchia e Francia dietro gli attacchi

Avatar di Stefano Magni, in Esteri, Quotidiano, del

Nell’ultimo attacco terroristico islamico in Francia, ultimo in ordine di tempo, un jihadista di origine tunisina ha decapitato tre fedeli cristiani a caso, nella cattedrale di Notre Dame di Nizza. Non passa neanche un’ora e inizia il giustificazionismo, voluto o involontario non si sa, visto che ormai è un riflesso condizionato: se i francesi subiscono…

Cultora © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy