• 16/10 @ 06:39, La professione antifascista della sinistra: una copertura per non fare i conti con la propria storia, di Franco Car… https://t.co/aMZlFtKxFD
  • 16/10 @ 06:38, La neolingua per giustificare il Green Pass: un ricatto diventa libertà, i ricattati diventano ricattatori, di Stef… https://t.co/ZFYoRc52iU
  • 10/10 @ 09:15, “Per una nuova destra”: la ricetta di Capezzone per riempire un vuoto nell’offerta politica, di Matteo Milanesi https://t.co/Cn7GbJGvF8
  • 10/10 @ 09:14, Pechino aumenta la pressione su Taiwan: il vero banco di prova della presidenza Biden, di Michele Marsonet https://t.co/5WOnTKSODq
  • 26/09 @ 18:07, Dopo il Covid un’altra minaccia dalla Cina: la bolla immobiliare spaventa i mercati e il Partito comunista, di Mich… https://t.co/uZuWueZRxM
  • 26/09 @ 18:06, Draghi si presenta agli industriali con la sua vecchia ricetta: svalutazione interna, di Musso https://t.co/s2vPwWJqsy

Articoli


di Musso


Con il pretesto dello “stato di diritto”, Bruxelles cerca di appropriarsi di poteri non suoi

di Musso, in Esteri, Quotidiano, del

Ieri abbiamo visto la sentenza della Corte costituzionale polacca. Bruxelles sicuramente risponderà con una procedura di infrazione, il contenuto della quale possiamo qui immaginare. Le contestazioni a Varsavia, infatti (fatte negli anni e in multiformi occasioni, da ultimo incluse la minaccia di sospendere la partecipazione ai fondi europei e la non approvazione del Recovery Plan…

Altro che Polexit, la Corte polacca difende i Trattati dalle forzature di Bruxelles

di Musso, in Esteri, Quotidiano, del

Ci siamo già occupati della diatriba sul cosiddetto stato di diritto: prima parlando del relativo Regolamento; poi spiegando come si fosse giunti a tanto; poi ancora una tregua provvisoria; infine osservando lo stesso meccanismo usurpativo nel caso dell’Ungheria. Torniamo alla Polonia, alla luce di una sentenza della Corte costituzionale. Alla quale il governo di Varsavia…

Draghi, il deficit come “necessità” e il Quirinale come rifugio per schivare l’iceberg

di Musso, in Economia, Politica, Quotidiano, del

Draghi ha presentato la Nota di Aggiornamento del Documento di Economia e Finanza (Nadef), mercoledì in conferenza stampa. Nell’occasione, egli si è guardato bene dal negare un interesse per il Quirinale: “è il Parlamento che decide”. Per poi illustrare un quadro logico-finanziario atto a sospingercelo, quasi fosse la forza delle cose. Vediamo come. * *…

Draghi si presenta agli industriali con la sua vecchia ricetta: svalutazione interna

di Musso, in Economia, Politica, Quotidiano, del

Draghi ha fatto un gran discorso all’assemblea di Confindustria, giovedì. La prima grande novità è che egli vede l’inflazione: “l’aumento dei prezzi e la difficoltà nelle forniture in alcuni settori. L’economia globale attraversa una fase di aumento dei prezzi, che riguarda anche i prodotti alimentari, i noli e tocca tutte le fasi del processo produttivo….

Le due Leghe: come andrà a finire lo scontro (sempre più manifesto) tra LegaEuro e LegaSalvini?

di Musso, in Politica, Quotidiano, del

Quando nacque il governo, scrivemmo su Atlantico che Draghi aveva “graziosamente ottriato tre sgabelli per la LegaEuro”, destinati a “neo-ministri scelti come Letta scelse Alfano: per evitare che lascino l’esecutivo nel caso in cui la destra decidesse di ritirare l’appoggio al governo” ed aggiungevamo: “man mano che Draghi verrà avanti … Salvini troverà l’occasione di…

G20 e riforma di Dublino: Draghi dai sogni di gloria al brusco risveglio

di Musso, in Esteri, Quotidiano, del

Mario Draghi ha mostrato grande incertezza nell’inquadrare la caduta di Kabul. Il 3 luglio non ha accolto gli ultimi voli da Herat con il generale e la bandiera della Folgore. Il 17 agosto ha collocato l’Afghanistan nel “mondo arabo”. Poi, rivolgendosi alle famiglie dei 52 militari caduti, ha detto: “il loro sacrificio non è stato…

L’esercito europeo resta un’allucinazione e Draghi resta l'”americano”

di Musso, in Esteri, Quotidiano, del

Torniamo sul tema del mitico esercito europeo. Stefano Magni, su Atlantico, ha ricordato come si tratti di un tema tradizionale, che serve a separare l’Europa dagli alleati anglo-sassoni e si ripresenta ad ogni crisi internazionale. Infatti, sfogliando i quotidiani italiani dopo la caduta di Kabul, lo abbiamo ritrovato in bocca a tutti quei commentatori che…

Con il pretesto dei diritti Lgbt, Bruxelles cerca di appropriarsi di poteri non suoi

di Musso, in Esteri, Quotidiano, del

La grande guerra di Bruxelles contro Polonia e Ungheria prosegue. Come negli episodi precedenti (Regolamento sullo Stato di Diritto, CSM polacco, ricorso alla CGUE), la Ue cerca di affermare una interpretazione dei Trattati non letterale ma estensiva, usando i due Paesi come proprio laboratorio. L’occasione più recente è una legge ungherese che riguarda l’educazione dei…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy