• 25/09 @ 17:16, Dai condottieri del XV e XVI secolo una lezione per ogni tempo: andare oltre i limiti. Una ricerca di Gabriele Camp… https://t.co/01UPIONKC4
  • 25/09 @ 14:34, La Macedonia (presto Nord Macedonia) verso l’integrazione euro-atlantica, di Giuseppe Morabito https://t.co/CTGNLUSOjt
  • 25/09 @ 14:31, Barcellona e la sindaca in calzamaglia: l’arroganza ideologico-morale di Ada Colau, di Massimo Bassetti https://t.co/vslAC6QWTs
  • 24/09 @ 14:20, Tra cene, psichiatri e interviste al vetriolo il Partito democratico sta scomparendo, di @martinoloiacono https://t.co/9X3NUoLSB7
  • 24/09 @ 12:09, La Chiesa di Bergoglio si arrende alla dittatura cinese, di Federico Punzi https://t.co/dBD91TZGcd
  • 21/09 @ 07:34, Un nuovo partito filo-europeo nel Regno Unito? You’ve got to be kidding, di @DanieleMeloni80 https://t.co/7gK1tHct8k

Tag ue


La Macedonia (presto Nord Macedonia) verso l’integrazione euro-atlantica

di Giuseppe Morabito, in Esteri, Quotidiano, del

Il 30 settembre circa due milioni di cittadini macedoni andranno alle urne per il referendum che si propone di confermare l’accordo di governo con la Grecia, allo scopo di cambiare il nome del Paese in Repubblica del Nord Macedonia. Questo consentirebbe di lasciare definitivamente il limbo politico dove la Macedonia è stata fin dall’indipendenza e…

Un nuovo partito filo-europeo nel Regno Unito? You’ve got to be kidding

di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

Le divisioni dei Tories sulla Brexit – e i problemi interni al partito laburista – stanno facendo cullare quanto di più improbabile la politica britannica possa mettere sul piatto del marketing elettorale: un partito filo-europeo a vocazione maggioritaria nella terra che si appresta a dire goodbye all’Unione europea. L’idea è in pista da un po’…

Quirinale, quirinalisti e rimbrotti in una sola direzione. Verso l’Italia invece insulto libero?

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Rubriche, del

Qui ad Atlantico, senza gli eccessi del nazionalismo deteriore, non abbiamo avuto paura – programmaticamente – di “disseppellire” e difendere con forza in chiave liberale il concetto di nazione. Nel libro “Brexit. La Sfida”, scritto un anno fa da Federico Punzi e da me, con decine di autorevoli opinioni di personalità italiane e straniere (che…

Chi è l’euroeroina del momento: l’eurodeputata Judith Sargentini

di Max Del Papa, in Politica, Quotidiano, del

La scena è discretamente oscena. Lei, le mani sulla faccia, dirotta in pianto isterico, epicentro di un terremoto d’entusiasmo tracotante: gliel’abbiamo fatta vedere a quel Puzzone, nessuno ci può fermare gimme five. Il Puzzone sarebbe Orban, l’ungherese, democraticamente straeletto ma non conta; Lei, è l’eurodeputata Judith Sargentini, olandese di qualche origine italiana, non facciamoci mancare…

11 settembre: che cosa è andato storto? Il “tradimento degli intellettuali”

di Stefano Magni, in Esteri, Quotidiano, del

A 17 anni dall’11 settembre 2001 ci si può ben chiedere cosa sia andato storto. Si processano le idee dell’allora presidente George W. Bush, che allora subì l’attacco e provò a reagire. La stessa domanda “Perché ci odiano?”, a cui provarono a rispondere storici come Bernard Lewis, è diventata quantomeno sconveniente. Prendere le parti di…

Brexit, bando ai tatticismi. Conversazione con Daniele Capezzone

di Emilio Minniti, in Esteri, Quotidiano, del

Riprendiamo su Atlantico la conversazione di Emilio Minniti con Daniele Capezzone per il sito Giustizia e Investigazione. Parliamo di Brexit con l’On. Daniele Capezzone, vice presidente di ACRE e autore, assieme a Federico Punzi, del libro “Brexit. La sfida”. “Quando l’Inghilterra dovrà scegliere tra la terraferma e il mare aperto, sceglierà sempre il mare aperto”….

L’instabilità libica rischia di contagiare tutta l’Europa. Intervista al prof. Sbailò

di Emilio Minniti, in Esteri, Quotidiano, del

“L’instabilità libica rischia di contagiare tutta l’Europa, sotto due profili. Innanzitutto, sotto il profilo geopolitico, come è già accaduto nei primi mesi della Primavera araba: la crescita tumultuosa e incontrollata dei flussi migratori è una conseguenza inevitabile di quella instabilità. Una volta saltato il tappo libico, nel Mediterraneo si riverseranno nuovamente masse di migranti, il…

Sta nascendo una nuova strategia italiana per la Libia?

di Francesco Generoso, in Esteri, Quotidiano, del

Dopo l’insediamento del Governo Conte a Palazzo Chigi, la politica estera italiana si è proiettata principalmente sul dossier “Libia”. Le visite di vari ministri a Tripoli hanno infatti dimostrato l’alto interesse di questo esecutivo nella pacificazione e stabilizzazione del Paese. La cessione di ulteriori motovedette alla guardia costiera libica, l’endorsment ricevuto da Trump sul ruolo…

Sanzioni Usa e proteste in strada, il regime iraniano alle strette e l’ipocrisia europea

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Da ieri mattina alle 6 (ore italiane) sono tornate in vigore alcune delle sanzioni economiche Usa contro l’Iran che erano state revocate per effetto dell’accordo sul programma nucleare iraniano raggiunto nel 2015 tra Teheran e i 5+1 (Stati Uniti, Russia, Cina, Regno Unito, Francia e Germania), da cui però nel maggio scorso il presidente Trump…

Brexit: l’ipotesi proibita di un secondo referendum e la realtà di un Regno diviso

di Dario Mazzocchi, in Esteri, Quotidiano, del

Con una certa cadenza stagionale, l’ipotesi proibita torna ad aleggiare in un Regno Unito che trascorre un’estate accaldata: le fotografie dal satellite mostrano la verde isola provata dall’ondata di calore che non si schioda dal mese di luglio, uno scenario opposto all’inverno freddo e nevoso che faceva da cornice al ritorno dell’ipotesi proibita su Brexit,…

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy