• 15/02 @ 17:49, Dopo 14 secoli, lo scontro di civiltà tra Islam e Occidente è destinato a continuare: la premonizione di Hilaire Be… https://t.co/VVxTDDl638
  • 15/02 @ 08:48, Il Green New Deal di AOC: tra assistenzialismo ed ecologismo radicale, altro che sogno, sarebbe l’incubo americano,… https://t.co/HziTfElXc9
  • 14/02 @ 17:37, Il mercato dell’auto rallenta, ma il motore dell’innovazione non smette di girare, ammesso che non sia la politica… https://t.co/9AXCqgbGhY
  • 14/02 @ 17:36, Catalogna: un processo ai politici, non un processo politico, di Enzo Reale https://t.co/L5ZR1zT5jj
  • 14/02 @ 07:20, L’Europa declina, è sempre più divisa sulle scelte strategiche, ma va tutto bene: Verhofstadt c’è, di @jimmomo https://t.co/kHM4dbLXXy
  • 13/02 @ 18:01, AOC, ovvero il populismo di sinistra che non fa paura, di @DanieleMeloni80 https://t.co/TUErfk3l8t

Tag terrorismo


Uno sguardo sull’Afghanistan: dai Talebani a un futuro ancora incerto

di Graziano Davoli, in Esteri, Quotidiano, del

Chiara Giannini, corrispondente di guerra per Il Giornale, ha scritto numerosi reportage, tra cui su Afghanistan e Tunisia. In questi giorni sta girando per l’Italia per presentare il suo ultimo libro “Come la sabbia di Herat”, un bel reportage sull’Afghanistan, ma anche una raccolta di memorie, di pensieri e di storie. GRAZIANO DAVOLI: Sappiamo che…

L’elenco dei complotti del regime iraniano su territorio europeo si allunga, ma l’Ue continua a chiudere gli occhi

di Dorian Gray, in Quotidiano, del

Ci risiamo: la Germania ha annunciato di aver arrestato un cittadino afghano, in possesso anche della cittadinanza tedesca, con l’accusa di spionaggio in favore dell’Iran. L’uomo, di cinquant’anni, lavorava per l’esercito tedesco come traduttore e, secondo il procuratore federale tedesco, avrebbe passato informazioni di intelligence a Teheran. L’arresto della spia iraniana, arriva negli stessi giorni…

Ancora sangue in Kenya, ma la Jihad in Africa è ancora sottovalutata

di Anna Bono, in Esteri, Quotidiano, del

Sono trascorsi tre giorni dall’attacco terroristico al Dusit Hotel di Nairobi, capitale del Kenya, e ancora manca un bilancio delle vittime. Fonti ufficiali parlano di 14 morti, 21 dispersi e decine di feriti, di diverse nazionalità. Secondo al Shabaab, il gruppo jihadista somalo che ne è responsabile, le vittime sarebbero 47 e fonti di stampa…

Battisti ma non solo: molti i terroristi ancora in fuga dalle proprie responsabilità

di Roberto Penna, in Politica, Quotidiano, del

Finalmente il terrorista pluriomicida Cesare Battisti è tornato in Italia e non da uomo libero. Sconterà l’ergastolo com’è giusto che sia. Rimane l’amarezza di ben 37 anni di sofferenza e frustrazione da parte dell’Italia e soprattutto delle famiglie delle vittime, beffate a ripetizione per troppo tempo da un delinquente impunito che è riuscito a spostarsi…

Preso Battisti: i parenti delle vittime sono rimasti umani, i tifosi del terrorista non lo sono stati mai

di Max Del Papa, in Politica, Quotidiano, del

Che differenza, di civiltà, di umanità tra i parenti delle vittime di Cesare Battisti e la canea che per quindici anni lo ha esaltato come rivoluzionario, combattente e poi scrittore “di successo”, perché non c’è chi onori il soldo come chi ne ostenta disprezzo. Il figlio del macellaio Lino Sabbadin, Adriano, col suo faccione sanguigno,…

Perché il ritiro dalla Siria annunciato da Trump non è paragonabile a quello catastrofico di Obama dall’Iraq

di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Alcuni critici dell’attuale amministrazione Usa hanno paragonato la decisione del presidente Trump di ritirare i suoi soldati dalla Siria al ritiro dall’Iraq deciso nel 2011 dall’ex presidente Obama. Paragonare i due ritiri è però assolutamente improprio, non solo a livello numerico – radicalmente diverso (in Iraq parliamo di decine di migliaia di soldati) – ma…

L’attacco di Strasburgo, i fondamentalisti, le carceri, i foreign fighters… Quella linea rossa che ha distrutto anche il Natale

di Giuseppe Morabito, in Esteri, Politica, Quotidiano, del

E’ più facile condurre gli uomini a combattere, mescolando le loro passioni, che frenarli e dirigerli verso le fatiche pazienti della pace. (André Gide) Era il 27 dicembre 1985, tristemente esattamente 30 anni fa, quando un gruppo di terroristi palestinesi assaltò i banchi della compagnia israeliana El Al e della statunitense TWA all’aeroporto di Fiumicino,…

Lo Stato Islamico “de-materializzato” e il futuro della lotta al terrorismo

di Giuseppe Morabito, in Esteri, Quotidiano, del

L’Isis ad oggi ha il controllo solo del 2 per cento del territorio che occupava nel momento della sua massima espansione. Ha perso sia le basi operative sia la credibilità, ma non la pericolosità. Questo è stato uno dei principali temi di discussione della conferenza della Nato Defense College Foundation intitolata “Targeting the Caliphate de-materialized –…

Il libro nero dell’Islam e le radici dell’odio. Conversazione con Alberto Giannoni

di Adriano Angelini Sut, in Esteri, Politica, Quotidiano, del

Scrive Alberto Giannoni, giornalista de Il Giornale, nel suo ultimo lavoro “Il Libro nero dell’Islam”, pubblicato assieme al quotidiano diretto da Alessandro Sallusti: “Sono state 6.652 le vittime del terrorismo in Europa dal 1998 al 2018: 713 morti e 5.939 feriti. Prima era un’altra guerra. E le vittime erano attribuibili in gran parte ai gruppi…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy