• 19/09 @ 16:23, Aukus, il nuovo patto anti-Cina: deterrente nucleare all’Australia e velleitarismo Ue smascherato, di Daniele Melon… https://t.co/eiiMaU7k2i
  • 19/09 @ 16:22, Un atto di forza bruta: il Super Green Pass fa strage di diritto e libertà, di Federico Punzi https://t.co/ZwYAGveKjX
  • 16/09 @ 16:04, Scandalo Lamorgese: “Poteva capitare ovunque”, la ministra Pilato se ne lava le mani, di Max Del Papa https://t.co/ji8FmMxJpy
  • 16/09 @ 16:03, Le due Leghe: come andrà a finire lo scontro (sempre più manifesto) tra LegaEuro e LegaSalvini? di Musso https://t.co/3PGIBUshtj
  • 12/09 @ 15:36, Il ritiro dall’Afghanistan segna anche il ritiro dell’ideologia globalista? di Fabrizio Borasi https://t.co/tk8glKYav7
  • 12/09 @ 15:35, 11 settembre 2021: il trionfo dei Talebani e un Occidente in stato confusionale, di Enzo Reale https://t.co/xINZSjMSbh

Tag stati uniti


Coronavirus potenziati per renderli più infettivi: le pericolose relazioni tra enti Usa e laboratorio di Wuhan

di Enzo Reale, in China Virus, Rubriche, del

Due anni prima dell’inizio dell’epidemia di Sars-CoV-2, il Wuhan Institute of Virology (WIV) stava lavorando a un programma finalizzato ad alterare geneticamente i virus per renderli più infettivi per l’uomo e testarli a scopo sperimentale nei pipistrelli delle grotte dello Yunnan. È questa l’ultima scoperta dei ricercatori indipendenti del team di DRASTIC (Decentralised Radical Autonomous…

Dall’11 settembre alla pandemia, il prezzo della sicurezza

di Matteo Bellini, in Quotidiano, del

Dopo quasi due anni di pandemia viviamo ancora in uno stato d’emergenza, per molti versi ingiustificato. In virtù di questa condizione, vediamo sotto i nostri occhi un’ulteriore espansione dell’intervento pubblico nel vivere quotidiano. Intrusioni legittimate con il pretesto che la prolungata emergenza richieda vincoli in nome della sicurezza collettiva. Allo stesso tempo, nei giorni scorso…

Aukus suona la sveglia per l’Europa: o con gli Usa o con la Cina, non c’è più spazio per ambiguità

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Da qualche tempo il presidente francese Macron non fa che prendere ceffoni, reali e metaforici. L’Eliseo ha reagito con una vera e propria crisi di nervi all’annuncio della partnership Aukus (Australia-Regno Unito-Stati Uniti), che per Parigi significa non solo la perdita del contratto da 56 miliardi per la fornitura dei suoi sottomarini a Canberra, ma…

Aukus, il nuovo patto anti-Cina: deterrente nucleare all’Australia e velleitarismo Ue smascherato

di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

L’annuncio della costituzione dell’Aukus – un’alleanza tra Usa, Regno Unito e Australia finalizzata a dotare di deterrente sottomarino nucleare quest’ultima – ha fatto imbufalire i francesi, preoccupare i cinesi e rivelato il velleitarismo in politica estera e di difesa comune dell’Unione europea. Nella conferenza stampa virtuale presieduta dai capi di governo britannico e australiano e…

Dietro la stanchezza americana anche gli errori di Obama e la controfigura Biden

di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

Dopo il disastro afghano, ci siamo accorti che gli americani sono stanchi. Stanchi, in primo luogo, di combattere guerre che, iniziate con grandi squilli di tromba, si sono in seguito rivelate dei pantani enormi dai quali è difficile (o addirittura impossibile) uscire. Stanchi di inviare soldati in ogni parte del mondo contando sul paravento delle…

11 settembre 2021: il trionfo dei Talebani e un Occidente in stato confusionale

di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

Vent’anni che pesano come un secolo Gli aerei. Le altissime torri. La polvere. I pompieri. I salti nel vuoto a peso morto. Le liste interminabili di vittime. Bush col megafono sulle macerie. Siamo tutti americani. La guerra in Aghanistan. Siamo un po’ meno americani. L’Iraq. L’esportazione della democrazia. Non siamo mai stati americani. Le primavere…

Il ritiro dall’Afghanistan segna anche il ritiro dell’ideologia globalista?

di Fabrizio Borasi, in Esteri, Quotidiano, del

Il drammatico ritiro delle truppe Usa dall’Afghanistan, che per il modo con cui è stato condotto ha rappresentato di per sé uno degli episodi più infelici della recente storia americana, se valutato in una prospettiva di lungo periodo è però significativo perché segna probabilmente la fine di un’epoca, quella dominata dall’ideologia globalista, cioè da quella…

Occidente in crisi: ecco perché agli europei non conviene ampliare il solco con gli Usa

di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

Il disastroso ritiro dall’Afghanistan induce a chiedersi se l’Occidente, così come l’abbiamo concepito (ed esaltato) finora, davvero esista. Nessun dubbio che, sul piano teorico, tale quesito meriti una risposta positiva. Tuttavia, nella politica internazionale tra teoria e pratica corrono delle differenze, e la situazione appare così grave da meritare qualche riflessione. A dispetto della fallimentare…

Ecco i “nuovi” Talebani: come i vecchi (anzi gli stessi), totale continuità con il regime del 2001

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

A Kabul un governo pieno di terroristi ricercati che spazza via la narrazione dell’amministrazione Biden Qualcuno, con sprezzo del ridicolo, chiedeva che il governo del nuovo “Emirato Islamico” dei Talebani in Afghanistan fosse “inclusivo”, qualcuno resterà persino deluso per la mancanza di una quota rosa… Molti hanno parlato di Talebani “moderati”, cambiati e oggi perlomeno…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy