• 16/10 @ 06:39, La professione antifascista della sinistra: una copertura per non fare i conti con la propria storia, di Franco Car… https://t.co/aMZlFtKxFD
  • 16/10 @ 06:38, La neolingua per giustificare il Green Pass: un ricatto diventa libertà, i ricattati diventano ricattatori, di Stef… https://t.co/ZFYoRc52iU
  • 10/10 @ 09:15, “Per una nuova destra”: la ricetta di Capezzone per riempire un vuoto nell’offerta politica, di Matteo Milanesi https://t.co/Cn7GbJGvF8
  • 10/10 @ 09:14, Pechino aumenta la pressione su Taiwan: il vero banco di prova della presidenza Biden, di Michele Marsonet https://t.co/5WOnTKSODq
  • 26/09 @ 18:07, Dopo il Covid un’altra minaccia dalla Cina: la bolla immobiliare spaventa i mercati e il Partito comunista, di Mich… https://t.co/uZuWueZRxM
  • 26/09 @ 18:06, Draghi si presenta agli industriali con la sua vecchia ricetta: svalutazione interna, di Musso https://t.co/s2vPwWJqsy

Tag politicamente corretto


Lo sdoganamento della censura: nemmeno un privatissimo biglietto d’auguri è al riparo dai triocchiuti progressisti

di Stefano Magni, in Politica, Quotidiano, del

Il caso del rider che, licenziato per aver distrutto un biglietto nostalgico del Ventennio che avrebbe dovuto recapitare, è stato riassunto dall’azienda. Lieto fine? No. Così si è affidata al postino la discrezionalità se consegnare o meno un messaggio, a seconda del suo contenuto. E la motivazione che c’è dietro passa in secondo piano… È…

L’attualità di Orwell in tempi di pandemia: il controllo non solo fisico ma anche psicologico

di Lorenzo Gioli, in Libri, Recensioni, del

A volte i classici del passato possono aiutarci a comprendere la contemporaneità. È il caso di “1984”, nono romanzo di George Orwell, che ci catapulta in una dimensione distopica governata dal Grande Fratello, un’entità minacciosa, ispirata per molti versi ai dittatori del secolo scorso. L’opera di Orwell descrive la vita di Winston Smith, impiegato del Ministero…

L’antirazzismo di oggi ripudia i valori (americani e cristiani) di Martin Luther King

di Fabrizio Borasi, in Cultura, Quotidiano, del

Lo scorso 4 aprile quasi nessuno dei mass e social media (talora quasi maniacali nel segnalare anniversari relativi a personaggi pressoché sconosciuti) ha ricordato che cinquantatré anni prima, il 4 aprile del 1968, moriva assassinato a Memphis, Tennessee, colui che è stato al tempo stesso uno dei protagonisti della vita civile americana del Dopoguerra e…

La Cancel Culture colpisce anche Dante, via Maometto dall’Inferno: “Uomini siate, e non pecore matte”

di Marco Cesario, in Cultura, Quotidiano, del

Anche il Sommo Poeta doveva pagare il suo pesante e grottesco tributo all’epurazione di massa della cultura a favore del politicamente corretto, operazione che sta provocando la più grande cancellazione e riscrittura della storia, che non era riuscita nemmeno alle dittature del XX secolo, alle teocrazie medievali o alle oligarchie più feroci di tutti i…

Lo svuotamento della democrazia liberale e la “sinistrizzazione” dell’Occidente

di Enzo Reale, in Politica, Quotidiano, del

Nel leggere l’articolo di Marco Cesario sul declino della laicità in Francia pubblicato su Atlantico Quotidiano sabato scorso, il primo pensiero è andato a Marco Pannella e alle campagne radicali per i diritti civili. Mi sono ricordato di quando la denuncia del dogmatismo religioso e dell’influenza dei settarismi nelle società aperte era considerata una classica…

Lo schiaffo di Beatrice Venezi al “politicamente corretto”: direttore d’orchestra, non direttrice

di Andrea Tosi, in Politica, Quotidiano, del

Il “politicamente corretto” è una forma di dogmatismo sempre più diffusa e intrusiva nel panorama politico-sociale contemporaneo. Esso trasforma un metodo di approcciarsi alla realtà politica e sociale aperto, come quello che siamo abituati a praticare nelle nostre società liberali, in un approccio chiuso e diffidente verso chi non si conforma al pensiero “dominante”. I…

Restaurazione globalista in atto: sarà “totalitaria”, o dovrà fare i conti con la realtà (e con i suoi avversari)?

di Fabrizio Borasi, in Esteri, Politica, Quotidiano, del

Dopo la fine della presidenza Trump, a partire dagli Stati Uniti ha preso il via in tutti i Paesi occidentali quella che appare a tutti gli effetti una vera e propria “restaurazione” della visione del mondo globalista e politicamente corretta “senza se e senza ma”, volta a ripristinare e a rafforzare a livello mondiale i…

La sinistra che demonizza l’avversario politico non riesce più ad ascoltare gli elettori

di Matteo Milanesi, in Politica, Quotidiano, del

Gli insulti ignobili nei confronti di Giorgia Meloni certificano – ancora una volta – l’atteggiamento spocchioso di una certa sinistra. Si badi bene: le indifendibili parole di Gozzini e degli altri docenti nei confronti della leader di Fratelli d’Italia non solo mostrano la presunzione di dare patenti di legittimazione a chi non sia allineato al…

Il falso nesso tra armi e razzismo in America. E con Biden-Harris vita dura per la polizia Usa

di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

Essendomi davvero stancato del politically correct che ci viene propinato a tonnellate ogni giorno dai mass media, e in primo luogo dai social network, mi sento obbligato ad esporre alcune brevi considerazioni dove di politicamente corretto non v’è traccia. La voglia mi è cresciuta dentro constatando che la tendenza sta ormai prevalendo anche negli Stati…

La identity politics è negazione dell’individuo, della sua libertà e del suo valore

di Fabrizio Baldi, in Esteri, Quotidiano, del

Il Superbowl disputatosi recentemente mi ha fatto venire in mente un bellissimo film ambientato nel mondo del football americano: “Il sapore della vittoria – Uniti si vince”. Il protagonista è Herman Boone, interpretato da Denzel Washington, un allenatore afro-americano che deve guadagnarsi il rispetto della sua squadra, composta per la prima volta da bianchi e…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy