• 09/04 @ 14:56, Trump all’attacco dell’Oms “Cina-centrica”: sospenderemo i fondi, sapevano ma non hanno avvertito, di Federico Punz… https://t.co/dwWzkCWLRi
  • 09/04 @ 14:55, Francia in recessione, crolla il Pil: i primi devastanti effetti del Covid-19 sull’economia, di Marco Cesario https://t.co/KrJDXuxV6i
  • 09/04 @ 08:28, Il Labour nelle mani di Starmer, il Baronetto (riluttante) che tentenna sulla Brexit, di Daniele Meloni https://t.co/vTwLa8NHII
  • 09/04 @ 08:28, Londra resterà hub finanziario nel mondo post-Brexit e post-pandemia. Parla Andy Silvester, di Arianna Capuani https://t.co/7022NEQ2ad
  • 09/04 @ 07:57, Il balletto sui numeri del coronavirus e una certezza: l’impreparazione e lo scaricabarile del governo, di Franco C… https://t.co/Fein3fr95q
  • 09/04 @ 07:45, Lo Stato non è l’unica soluzione, nemmeno per l’emergenza sanitaria, di Roberto Penna https://t.co/zDkARkKK9K

Tag occidente


Dalla promozione del modello Cina all’esclusione di Taiwan, l’Oms si presta al gioco del regime di Pechino

Avatar di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

Le misure di Taipei avrebbero potuto rappresentare un esempio da seguire contro il coronavirus, ma – per ragioni politiche – l’esperienza taiwanese è stata semplicemente ignorata dai vertici dell’OMS, impegnati invece a elogiare pubblicamente le strategie di risposta della Cina comunista Mentre oltre un terzo della popolazione mondiale è costretto a una quarantena indefinita e…

La caduta di vent’anni di illusioni: il ritorno (necessario) del nazionalismo economico e la cooperazione intra-occidentale

Simone Zuccarelli di Simone Zuccarelli, in Economia, Esteri, Quotidiano, del

È venuto il momento di affrontare la realtà. In particolare, comprendere che il volto benigno della Cina è una maschera dietro la quale si nasconde, come sempre è stato e sempre sarà nella politica internazionale, un attore il cui primario interesse è quello di ascendere nella scala della potenza, soppiantando in ultimo gli Stati Uniti…

In piena pandemia Pechino lancia la sua controffensiva revisionista: il partito ha sconfitto il virus

Avatar di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

Attenzione: a Pechino stanno già riscrivendo la storia e sono gli stessi responsabili del dramma collettivo che ci è toccato in sorte, con la compiaciuta partecipazione di un esercito di volenterosi apologeti sparsi un po’ ovunque Il partito cinese vanta molti adepti in Italia: in fondo basta sfoggiare i simboli e i colori giusti perché…

I meriti di Mubarak, lo strabismo occidentale e il miraggio delle “primavere arabe”

Avatar di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

La recente scomparsa, a 91 anni, di Hosni Mubarak induce qualche riflessione sull’atteggiamento di una certa parte del mondo occidentale verso l’Egitto e i militari che attualmente lo governano. Per gli occidentali, infatti, la democrazia è un valore assoluto e da non mettere mai in discussione. Secondo alcuni intellettuali come Francis Fukuyama va pure “esportata”…

Il politically correct globalista infetta anche Yale: corso di storia dell’arte “troppo occidentale”

Avatar di Romana Mercadante di Altamura, in Cultura, Quotidiano, del

Succede a Yale, notissima università americana culla di menti brillanti, luogo di formazione di futuri e di passati leader, che, teoricamente, per la propria intrinseca natura di luogo di cultura e vocazione alla conoscenza dovrebbe essere al riparo dalle ondate di idiozia massificante globalista e invece a quanto pare non lo è. Ovvero succede che…

L’Occidente che si mobilita per i musulmani discriminati ma dimentica le persecuzioni nei Paesi islamici

Avatar di Michele Marsonet, in Politica, Quotidiano, del

Ha suscitato reazioni sdegnate in tutto il mondo la decisione del governo nazionalista indiano di impedire l’immigrazione islamica proveniente da Paesi vicini come Pakistan, Bangladesh e Afghanistan. Premetto che tali reazioni sono, in linea di principio, del tutto giustificate. Discriminare i migranti sulla base del loro credo religioso rappresenta, in effetti, un vulnus alle regole…

Il regime degli ayatollah è in guerra da sempre: contro il popolo iraniano

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

La tragedia dell’abbattimento dell’aereo civile ucraino in Iran ha messo in luce nuovamente tutte le fratture interne al regime. Nonostante il tentativo di mostrare unità nazionale durante i funerali di Qassem Soleimani, per Teheran non è stato possibile arginare la marea di rabbia e orgoglio che ha attraversato la popolazione civile iraniana, quando il governo…

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy