• 21/11 @ 07:49, Il successo anti-Salvini delle “sardine” sposta il duello sul campo nazionale. Non una buona notizia per Bonaccini,… https://t.co/FK2WFflAbP
  • 21/11 @ 07:48, Non solo caro-benzina: gli iraniani non sopportano più privilegi e spese all’estero del regime, di Dorian Gray https://t.co/SnVSsR7Ecn
  • 19/11 @ 19:41, La sinistra latinoamericana tra dogmatismo ideologico e attaccamento al potere, di Roberto Penna https://t.co/s2rbXeR61C
  • 19/11 @ 19:40, Se il conservatorismo italiano è giovane, di @marco_gervasoni https://t.co/xrOqHm0ntQ
  • 19/11 @ 19:38, Perché la proposta di portare Israele nell’Ue non ha senso, di Mattia Roncalli https://t.co/yCethJ9T2i
  • 19/11 @ 19:37, Day by Day: Excellence, Terra e vino di Maremma, di @Ferronix https://t.co/ilQ0KfTOck

Tag medio oriente


Dopo le proteste in Libano e Iraq, anche le ultime mosse di Assad preoccupano Teheran

Avatar di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

In una recente intervista televisiva, il presidente siriano Assad ha elogiato il presidente Usa Trump. Pur criticando gli Stati Uniti, ha elogiato la schiettezza e la chiarezza del messaggio politico del presidente repubblicano. Questo strano elogio di Bashar lancia un segnale geopolitico di estremo interesse, da non sottovalutare. È chiaro infatti che Assad, dopo le…

Iraq e Libano: proteste anche degli sciiti contro l’influenza iraniana

Avatar di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Quella iraniana nella regione mediorientale è solo una vittoria apparente, ma non significa che si risolverà in una sconfitta Apparentemente, tra i vincitori del caos mediorientale, oltre a Erdogan e Putin, c’è l’Iran di Khamenei e dei Pasdaran. In questi anni, grazie a decine di milizie paramilitari e ai Pasdaran direttamente impegnati sul campo, Teheran…

“L’Europa si commuove per i curdi ma non dice una parola sulla diaspora dei cristiani siriani”

Marco Cesario di Marco Cesario, in Esteri, Quotidiano, del

Il racconto della giornalista cristiana siriana di Aleppo Jala Kebbe “Leggendo o guardando i media occidentali, si ha l’impressione che il nord-est della Siria, oggi sotto attacco dell’esercito turco, sia territorio curdo, popolato e governato esclusivamente da curdi. I curdi sono il gruppo minoritario più numeroso della regione ma non sono la maggioranza. La popolazione…

Dopo il voto in Israele è ancora “To Bibi or not to Bibi”. Il fattore Netanyahu tra punti di forza e di debolezza

Avatar di Rebecca Mieli, in Esteri, Quotidiano, del

Lo hanno detto in molti. Le elezioni che si sono svolte martedì in Israele rappresentano il secondo grande referendum nei confronti di Netanyahu, uno dei leader più discussi della storia dello Stato ebraico. Senza la sua figura, infatti, i due partiti di maggioranza (Likud e Kahol Lavan) potrebbero facilmente coalizzarsi per creare un governo di centro-destra…

Si prepara una tempesta perfetta in Medio Oriente: come la riapertura di un valico può accendere il conflitto

Avatar di Michael Sfaradi, in Esteri, Quotidiano, del

Che in Medio Oriente si stia preparando una tempesta perfetta che potrebbe esplodere da un momento all’altro, e che potrebbe essere fermata solo dalla diplomazia o da un miracolo, è chiaro a tutti coloro che si occupano di ciò che accade nella regione. Sono troppi i segnali che arrivano in ordine sparso, segnali che se…

Israele ha scelto ancora Netanyahu, con buona pace di media liberal e sondaggisti

Avatar di Federico Rossi, in Esteri, Quotidiano, del

Benjamin Netanyahu ha vinto le elezioni legislative israeliane. Questa, stando ai racconti pre-voto di media e sondaggi, dovrebbe già essere la notizia. Bibi, come viene soprannominato il quattro (ormai cinque) volte premier d’Israele, ha quindi ribaltato il pronostico, o meglio, la speranza di media e giornali locali ed internazionali che spingevano per Benny Gantz. Il…

Le forze che si contendono il futuro della Libia e come l’Italia si è condannata all’impotenza

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Il via libera e i soldi di Riad, Washington che toglie il freno a mano: i fatti nuovi – dopo la firma italiana del MoU con Pechino – che hanno innescato la marcia di Haftar verso Tripoli Proviamo a orientarci nella cortina fumogena delle dichiarazioni ufficiali sulla situazione in Libia, di nuovo incandescente dopo l’offensiva…

“La trattativa Stato-Islam”: come e perché in Europa è vietato disturbare l’islamizzazione

Avatar di Adriano Angelini Sut, in Esteri, Politica, Quotidiano, del

Esce in questi giorni in libreria il bel libro della giornalista del quotidiano Il Tempo Francesca Musacchio, “La trattativa Stato-Islam” (Curcio Editore). Un saggio inchiesta coraggioso che dice cose che si pensano un po’ ovunque ma non si ha il coraggio di dire apertamente. Come fu negli anni ’70, quando, a detta di Francesco Cossiga,…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy