• 09/08 @ 08:43, Prove di regime: i pieni poteri, la intolleranza dei tolleranti, la ferocia dei “buoni”, il silenzio-assenso di Mat… https://t.co/24XJss8lYd
  • 09/08 @ 08:42, Democrazia amputata: nell’indifferenza generale, si avvicina il referendum sulla riforma che taglia i parlamentari,… https://t.co/yGVrok2abb
  • 06/08 @ 14:33, I possibili scenari dietro l’esplosione che ieri ha scosso Beirut https://t.co/dAJcT7l6c3
  • 06/08 @ 14:32, I Paesi di Visegrad difendono dall’immigrazione incontrollata la loro identità repressa dal comunismo, di Michele M… https://t.co/v8lOfEO9A7
  • 04/08 @ 17:50, La comicità involontaria del politicamente corretto: la Cnn degrada le donne a “individui con la cervice”, di Matte… https://t.co/5gZlZMhxXR
  • 04/08 @ 17:49, Forze speciali egiziane in Siria? Sarebbe un’altra prova della tensione tra Turchia ed Egitto https://t.co/amJ2kAlAWP

Tag medio oriente


I possibili scenari dietro l’esplosione che ieri ha scosso Beirut

Avatar di Titus Livius, in Esteri, Quotidiano, del

Due enormi esplosioni hanno scosso ieri pomeriggio Beirut. Ufficialmente, ad esplodere pare essere stata una fabbrica di fuochi d’artificio presso la zona portuale. La deflagrazione, avvertita in tutta la capitale libanese, ha ucciso circa 50 persone e ne ha ferite migliaia (dato aggiornato alla sera del 4 agosto 2020). Ovviamente, al di là delle dichiarazioni…

Rischio “cinesizzazione” del Libano: Pechino cerca di approfittare della crisi e del vuoto di potere

Avatar di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

Il 27 maggio scorso l’ambasciatore cinese a Beirut, Wang Kejian, e il ministro della cultura libanese, Abbas Mortada, hanno firmato l’accordo per la cooperazione culturale tra Cina e Libano, che vedrà anche nella capitale del Paese dei Cedri una forte espansione degli Istituti Confucio e del soft power di Pechino, con la prospettiva di ampliare,…

Cosa c’è dietro l’accordo Cina-Iran: asse strategico o meno, l’Occidente dovrebbe prenderlo sul serio

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

La Cina e l’Iran hanno annunciato, come ormai stranoto, di essere vicine alla conclusione di un accordo strategico, che includerebbe intese in ogni settore. Ad inizio giugno, il New York Times aveva pubblicato un documento di 18 pagine che sarebbe il testo dell’accordo tra Teheran e Pechino, la cui autenticità però è ancora da verificare….

L’ennesima iniziativa in nome della “pace” per sostenere, in realtà, la causa palestinese

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Si è svolta ieri, alla Camera, l’audizione dell’ambasciatore dell’Autorità palesinese a Roma, la signora Abeer Odeh, davanti alla Commissione Affari esteri. Il tema era la possibile annessione da parte israeliana di una parte della Cisgiordania, in particolare la Valle del Giordano, che Israele definisce “estensione di sovranità”. L’ex presidente della Camera Laura Boldrini, oggi deputata…

Scena muta dei senatori della maggioranza con l’ambasciatore di Teheran sulle violazioni del regime iraniano

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Si è svolta martedì l’audizione dell’ambasciatore della Repubblica Islamica dell’Iran in Italia, Hamid Bayat, davanti alla Commissione Affari esteri del Senato, appuntamento che avevamo ricordato su Atlantico Quotidiano, parlando dei fake tweet dell’ambasciata iraniana a Roma. L’audizione rientra in una indagine della Commissione sulla politica italiana in Medio Oriente e arriva dopo quelle del vice…

Da Teheran velate minacce all’Europa, mentre il regime rafforza l’apparato repressivo nel timore di nuove proteste

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Dichiarazioni pubbliche a cui bisogna porre estrema attenzione, perché riguardano direttamente l’Europa, quelle di Mohammad-Hassan Aboutorabi Fard, lo scorso 19 giugno durante il sermone del venerdì a Teheran – trasmesso come sempre dalla tv pubblica iraniana (video). Fard ha duramente criticato l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), che di recente ha pubblicamente condannato Teheran per…

Erdogan sogna la “Grande Turchia”, ma fino a che punto le sue ambizioni neo-ottomane sono realistiche?

Avatar di Michele Marsonet, in Esteri, Quotidiano, del

È noto che Recep Tayyip Erdogan ambisce a presentarsi come erede legittimo di Mustafa Kemal Ataturk, il fondatore della moderna Turchia. Con l’eccezione, ovviamente, del laicismo che il “padre dei turchi” introdusse e che Erdogan invece aborrisce. Eppure, agli inizi della sua carriera politica, si era presentato come un moderato attento all’insegnamento di Ataturk e…

Perché il controllo della Valle del Giordano è così strategico per Israele (ma anche per i Paesi arabi)

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

Si discute in questi giorni della possibile annessione da parte di Israele della Valle del Giordano, ovvero la lunga valle che scorre lungo le rive del fiume Giordano e che, nei fatti, lambisce una lunga fascia che parte dalla Siria e che attraversa tutto il confine tra la cosiddetta Cisgiordania (per Israele i territori di Giudea e…

Una buona amica di Teheran entra nel cda di ENI

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

La novità che ci interessa qui rilevare, tra le nomine ufficializzate ieri nei nuovi cda delle grandi società partecipate dal Mef (Eni, Enel, Leonardo, Poste), è l’ingresso di Nathalie Tocci, attuale direttrice dello Iai (Istituto Affari internazionali) nel board di Eni. La nomina della Tocci, da altri definita la “voce della Mogherini” (ex Alto rappresentante…

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy