• 24/04 @ 20:59, La difesa dei cristiani perseguitati in tutto il mondo un dovere innanzitutto per liberali e laici, di Roberto Penn… https://t.co/PKmPufoht7
  • 24/04 @ 20:58, Negri si corregge: se le imprese non fanno affari con l’Iran non è per la “lobby ebraica” https://t.co/kDgtissSJs
  • 24/04 @ 06:09, Strage di cristiani: le parole che offuscano non solo il linguaggio, ma anche la memoria delle vittime di Dario Maz… https://t.co/S5FkTStxr7
  • 24/04 @ 06:08, Nasce l’Osservatorio sul Radicalismo e il Contrasto al Terrorismo (ReaCT), di Davide Ricciardi https://t.co/8caMAJ4VzM
  • 23/04 @ 10:00, Ecco come avere la meglio sui populisti: ci vuole il Competentellum, di @martinoloiacono https://t.co/iniLx9UhEF
  • 23/04 @ 09:59, Il massacro di Pasqua nello Sri Lanka: evitare di chiamare con il loro nome sia le vittime che i carnefici non ci s… https://t.co/I9qqUEkOna

Tag media


Quando il fact-checking è esso stesso fake-news: chi controlla i “controllori”?

Rob Piccoli di Rob Piccoli, in Media, O, America!, Quotidiano, Rubriche, del

I media americani hanno abbandonato il loro compito primario, che è quello di dare le notizie. Sono passati i tempi in cui si offrivano al lettore le famose 5 W: Who? (Chi?), What? (Che cosa?), When? (Quando?), Where? (Dove?), Why? (Perché?). Oggi bisogna dire alla gente cosa deve pensare, e questo dopo aver accuratamente filtrato…

La bolla dei media liberal e il rischio di una via illiberale all’antipopulismo. Intervista a Luigi Curini

Avatar di Martino Loiacono, in Media, Politica, Quotidiano, del

Luigi Curini è professore ordinario di scienza politica all’Università Statale di Milano e visiting professor alla Waseda University di Tokyo, Giappone, ed è esperto di comportamenti elettorali, competizione politica e social media. MARTINO LOIACONO: Professore, partiamo dalla vittoria di Trump: perché non è stata ancora accettata? LUIGI CURINI: Accettare qualcosa significa comprenderlo. Il passo della comprensione è un passo necessario e si deve fondare su un processo…

Le radici della crisi di credibilità della stampa mainstream: le categorie ideologiche del “giornalista collettivo”

Avatar di Stefano Magni, in Cultura, Media, Quotidiano, del

Qualche riflessione sulla crisi dei media si impone. I dati sulle vendite dei grandi giornali ci mostrano un quadro impietoso. Se nel 2008 il Corriere della Sera vendeva circa 466mila copie, oggi ne vende poco più di 212mila. La Repubblica idem: da quasi 443mila alle attuali 166mila. E non si salva nessuno: né la destra,…

Il decalogo del politico di successo

Avatar di Daniele Meloni, in Media, Politica, Quotidiano, del

In tempi di campagna elettorale permanente, e con le elezioni europee alle porte, è bene ricordare le 10 regole d’oro che determinano il successo o l’insuccesso di un uomo politico. Ecco un how-to pronto su misura per chi vuole cimentarsi nell’arena: Siate voi stessi. Niente è respingente per gli elettori come gli antipatici che vogliono…

La compagna Meg non viene attaccata per colpire Saviano, ma per una doppia morale epica

Avatar di Max Del Papa, in Politica, Quotidiano, del

“E tutto d’un tratto, il coro”, diceva Carlo Dapporto in una famosa pubblicità del dentifricio. Il coro manco a dirlo è scattato con la solennità d’una prima alla Scala per difendere la compagna Meg, all’anagrafe Maria di Donna, sulla quale, come recitava un’altra preclara pubblicità perduta, questa della marmellata, “non si può”. Perché no? Per…

Il giornalismo ai tempi del governo a cinque stelle: tra francesismi e cadute di stile

Avatar di Max Del Papa, in Media, Politica, Quotidiano, del

Lucia Annunziata col Guardasigilli Bonafede, che qualcuno chiama “Malafede”, ha gioco facile: “Allora, io sarei più una pennivendola o una puttana?” e lui: mah, ciascuno ha il suo stile… Sì, d’accordo, ma a parte le faccende stilistiche, i francesismi, il luogo comune che equipara giornalismo a meretricio è talmente inveterato da esser diventato peggio di…

Il nazareno bis: un argine di cartone al populismo

Avatar di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

Mai ci si sarebbe sognati di sentire Berlusconi parlare di “anticamera della dittatura“ in riferimento ad un governo democraticamente eletto. Invece, anche il Cavaliere ha utilizzato lo spauracchio sventolato a più riprese contro i suoi governi: quello della svolta autoritaria. Con l’ex premier il giochino era facile: Berlusconi controlla i media, Berlusconi ha sdoganato l’estrema destra, Berlusconi è un dittatore….

Stampa, media e democrazia: fuori i sepolcri imbiancati dal campo di battaglia

Avatar di Marco Gervasoni, in Media, Politica, Quotidiano, del

Questa volta Dibba ha proprio esagerato. Non può chiamare i giornalisti, “puttane”. È offensivo. Le prostitute, infatti, una loro onorabilità ce l’hanno. Si scherza. Non sono giornalista ma scrivo sui quotidiani, e quasi sempre in termini critici verso i grillini. Per di più, professore universitario, appartengo a una categoria in genere poco amata dai 5…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy