• 18/01 @ 19:02, La crisi dei giornali: notizie poche, commenti troppi, e gara a chi la spara prima e più grossa, di Roberto Ezio Po… https://t.co/G3RrZU7kCL
  • 18/01 @ 12:43, Meno Kant, più Burke. L'”Ordine mondiale” secondo Henry Kissinger, di Michele Marsonet https://t.co/b0wiy8YhdX
  • 18/01 @ 08:41, Prendere tempo ad ogni costo, ma fino a che punto il Quirinale può ignorare la crisi della maggioranza e le sue der… https://t.co/Y2Qy1Xo7fh
  • 17/01 @ 19:16, E se il generale Soleimani fosse diventato troppo ingombrante anche per l’Iran? di Dorian Gray https://t.co/NVvqJRnNOl
  • 17/01 @ 12:38, Altro che sovranista ante litteram, Bettino Craxi voleva più Europa. E la ottenne https://t.co/yV4lxrxIjb
  • 17/01 @ 08:18, Referendum elettorale troppo manipolativo, ma la Consulta può manipolare la Costituzione a suo piacimento e conveni… https://t.co/K5CWZ5BkHP

Tag media


La crisi dei giornali: notizie poche, commenti troppi, e gara a chi la spara prima e più grossa

Avatar di Roberto Ezio Pozzo, in Media, Quotidiano, del

Da non giornalista, ma avido lettore di giornali, non posso non far caso al taglio particolare che viene dato in pasto ai destinatari della stampa, ossia tutti noi. Secondo uno schema logico, si dovrebbe partire dalla notizia, certa, veritiera e verificata. Già al punto di partenza, lo stanco e sovraccarico asinello cade miseramente. Se emendassimo…

Ecco come la propaganda degli ayatollah finisce in prima pagina sul Corriere della Sera

Avatar di Dorian Gray, in Esteri, Media, Quotidiano, del

Dopo l’uccisione di Soleimani, diversi “intellettuali” occidentali si sono adoperati per condannare la scelta di Trump e difendere la memoria del generale iraniano passato a miglior vita. Uno dei più scatenati in questo senso è stato l’ex ambasciatore a Mosca e oggi editorialista Sergio Romano che, in un articolo domenica sul Corriere e in una…

Il jab di Trump fa barcollare il regime iraniano: rottura con la popolazione irrimediabile

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Media, Quotidiano, del

E media mainstream allo sbando Avrebbe potuto essere un inizio 2020 glorioso per la Repubblica Islamica, con fino a quattro ambasciate Usa in Medio Oriente sotto assedio (gli attacchi che stava pianificando Qassem Soleimani prima di essere eliminato), invece si è trasformato in un incubo. Non solo Teheran ha perso lo stratega della “mezzaluna sciita”…

Il governo australiano resiste all’ideologia eco-catastrofista: incendi dolosi

Avatar di Anna Bono, in Esteri, Media, Quotidiano, del

“Il governo australiano, nonostante la rabbia dell’opinione pubblica, l’angoscia delle vittime e i moniti degli scienziati, si ostina a sostenere che il cambiamento climatico non ha a che vedere con gli incendi che stanno devastando il Paese”. Esordisce così un articolo pubblicato il 7 gennaio dall’agenzia di stampa Reuters, intitolato: “I leader dell’Australia irremovibili sull’azione…

La beatificazione di Greta da parte dei media mainstream: ideologia e disinformazione non aiutano l’ambiente

Avatar di Martino Loiacono, in Media, Politica, Quotidiano, del

La protesta di Greta e i Fridays for Future sono ormai ovunque: giornali, telegiornali, radio e social. La centralità del tema è fuori discussione, visto il rilievo mediatico dato a questi fenomeni. Quel che risulta invece interessante è la modalità con cui sono stati affrontati. In particolare, la narrazione che è stata utilizzata per raccontare…

Il martedì di Capaneo – Fake news? Più insidiose le ricostruzioni sforbiciate dei media mainstream

Avatar di Dino Cofrancesco, in Il martedì di Capaneo, a Dio spiacente e a li nimici sui, Rubriche, del

“Fake news”, si legge in Treccani Cultura-Enciclopedia on line, è “una locuzione inglese (lett. notizie false), entrata in uso nel primo decennio del XXI secolo per designare un’informazione in parte o del tutto non corrispondente al vero, divulgata intenzionalmente o inintenzionalmente attraverso il Web, i media o le tecnologie digitali di comunicazione, e caratterizzata da…

L’altra faccia del lunedì – Le vicende sono tragiche, le stragi reali, ma la vista dei media mainstream come sempre è strabica

Avatar di Marco Gervasoni, in Day by Day, Rubriche, del

Avrei voluto congedarmi per la pausa estiva con i lettori di questa rubrica tramite una nota scherzosa ma le due recenti stragi – è di pochi minuti fa la notizia di una nuova a Dayton, dopo quella a El Paso – mi costringono ad accendere un faretto e a richiedere l’attenzione. Se già nei fatti…

Zineb El Rhazoui, la giornalista araba diventata l’incubo degli islamisti francesi

Marco Cesario di Marco Cesario, in Cultura, Esteri, Quotidiano, del

Superstite del massacro di Charlie Hebdo, la giornalista franco-marocchina ha pubblicato un libro provocatorio dal titolo “Distruggere il fascismo islamico”.  Dopo aver affermato in televisione che “l’Islam deve sottomettersi alle leggi della repubblica” ed essersi scagliata contro i radicali, ha ricevuto minacce di morte. Vive sotto scorta poliziesca dal 2015.  Braccata da integralisti, criticata da…

L’altra faccia del lunedì – domande ancora senza risposte sull’omicidio di Cerciello Rega

Avatar di Marco Gervasoni, in L'altra faccia del lunedì, Rubriche, del

Sono davvero tante, troppe, le versioni che non coincidono nella notte romana che ha portato alla morte del vice brigadiere Mario Cerciello Rega. Qui mi vorrei soffermare solo su una, la diffusione della nazionalità degli assassini, attribuita in un primo momento a nord africani. Diversamente da casi del genere, avvenuti anche in Italia, le forze…

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy