• 21/11 @ 07:49, Il successo anti-Salvini delle “sardine” sposta il duello sul campo nazionale. Non una buona notizia per Bonaccini,… https://t.co/FK2WFflAbP
  • 21/11 @ 07:48, Non solo caro-benzina: gli iraniani non sopportano più privilegi e spese all’estero del regime, di Dorian Gray https://t.co/SnVSsR7Ecn
  • 19/11 @ 19:41, La sinistra latinoamericana tra dogmatismo ideologico e attaccamento al potere, di Roberto Penna https://t.co/s2rbXeR61C
  • 19/11 @ 19:40, Se il conservatorismo italiano è giovane, di @marco_gervasoni https://t.co/xrOqHm0ntQ
  • 19/11 @ 19:38, Perché la proposta di portare Israele nell’Ue non ha senso, di Mattia Roncalli https://t.co/yCethJ9T2i
  • 19/11 @ 19:37, Day by Day: Excellence, Terra e vino di Maremma, di @Ferronix https://t.co/ilQ0KfTOck

Tag Macron


Macron dà per morta la Nato e apre a Putin e Xi. Francia e Germania, non Trump, minacciano l’Alleanza e l’unità dell’Occidente

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Sconforto tra i macroniani nostrani (almeno tra chi ha capito qualcosa) Ha fatto molto rumore l’intervista del presidente francese Macron all’Economist. Le sue parole, insieme a quelle della Merkel (“l’Europa deve fare da sola”) e alla decisione di Berlino di non rispettare prima del 2031 i suoi impegni di spesa, sono la dimostrazione che, come…

Ostpolitik. Parole e mosse di Berlino che allontanano l’Ue da Usa-Uk e la portano tra le braccia di Pechino

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Il Regno Unito post-Brexit “rivale” dell’Unione europea insieme a Cina e Stati Uniti. Il commento della cancelliera tedesca arriva durante un incontro con il presidente francese Macron a Parigi e sembra suggerire che il direttorio franco-tedesco che governa le istituzioni europee non creda davvero alla possibilità che Ue e Regno Unito possano collaborare in stretta…

L’altra faccia del lunedì – Francia ultimo atto, scene da uno spappolamento

Avatar di Marco Gervasoni, in L'altra faccia del lunedì, Rubriche, del

Nell’ultima settimana abbiamo visto diverse fotografie dalla Francia, solo apparentemente sconnesse fra loro.  Abbiamo visto Vincent Lambert ucciso dallo Stato e il giorno prima solo una manciata di persone pregare per lui. Abbiamo visto di fronte a Notre-Dame sfilare alcuni esaltati con un cartello “Carola Notre-Dame de l’Europe” (e il sindaco socialista annunciare la cittadinanza…

Non solo sovranisti e populisti: l’Ue di Merkel e Macron sotto assedio da più parti

Avatar di Roberto Penna, in Esteri, Quotidiano, del

Il vento anti-establishment continua a soffiare forte nel Vecchio Continente, così come resta elevata la mobilità dell’elettorato in quasi tutti i Paesi europei. Rimane la ricerca di qualcosa di nuovo, di un qualcos’altro la cui bontà o meno dipende chiaramente dai vari punti di vista e dalle diverse situazioni, Paese per Paese. Ciò è stato…

Macron vuole il suo esercito europeo, tagliando in due la Nato. Ma per ora è un generale senza truppe

Dario Mazzocchi di Dario Mazzocchi, in Esteri, Quotidiano, del

In attesa di scoprire quale sarà lo scenario che scaturirà dalle elezioni europee di questa settimana, Emmanuel Macron muove le sue pedine nel risiko militare. Il presidente francese ha infatti dichiarato che le aziende degli stati membri della Nato, ma esterni all’Unione europea, non dovrebbero più presentare le loro proposte per contratti con le nazioni…

L’altra faccia del lunedì – I “sovranisti” non vinceranno mai senza vincere la battaglia delle idee. Marion Maréchal, l’anti Macron

Avatar di Marco Gervasoni, in L'altra faccia del lunedì, Rubriche, del

Il trinomio Identità (nazionale), Sicurezza e Sviluppo, è imbattibile. Ma i tre non si possono separare: niente identità e sicurezza nella miseria Nelle “Considerazioni di un impolitico”, un testo che dovrebbe essere lettura obbligatoria, Thomas Mann contrappone la Francia “democratica, radicale, massonica”, quella della “retorica bourgeois” e della “ottusa volgarità di Poincaré” (presidente francese quando…

Macron e Merkel ballano con Xi, ma senza aderire (per ora) alla Via della Seta. A inseguirli l’Italia ha solo da perderci

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Ieri a Parigi il presidente cinese Xi Jinping ha incontrato i leader dell’Unione europea: la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron, affiancati dal loro segretario Jean-Claude Juncker. Si è svolto, di fatto, un summit Ue-Cina. All’Eliseo. Una vivida dimostrazione di cosa significhi il rilancio dell’Ue a guida franco-tedesca sancito con il…

L’Italia rischia di pagar caro l’abbraccio di Xi e l’Europa di svegliarsi troppo tardi

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Da ieri sera il presidente cinese Xi Jinping è in Italia con la sua numerosa delegazione per la firma del Memorandum of Understanding della nuova Via della Seta e nonostante gli sforzi degli esponenti del nostro governo di minimizzare o addirittura negarne i risvolti geopolitici – mentre il presidente Mattarella ieri tentava di buttarla sul…

L’altra faccia del lunedì – Sorry, Macron non è di sinistra: lo scontro tra due destre

Avatar di Marco Gervasoni, in L'altra faccia del lunedì, Rubriche, del

La settimana appena trascorsa è stata, almeno in parte, segnata dal Macron redivivus, prima quello catodico nelle case dei non tantissimi spettatori della trasmissione di Fazio, poi sulle pagine dei giornali Ue per il suo “manifesto”. A me pare che la sua vitalità sia solo artificiale, per il momento, ma questo ha ringalluzzito molti, a…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy