• 16/10 @ 06:39, La professione antifascista della sinistra: una copertura per non fare i conti con la propria storia, di Franco Car… https://t.co/aMZlFtKxFD
  • 16/10 @ 06:38, La neolingua per giustificare il Green Pass: un ricatto diventa libertà, i ricattati diventano ricattatori, di Stef… https://t.co/ZFYoRc52iU
  • 10/10 @ 09:15, “Per una nuova destra”: la ricetta di Capezzone per riempire un vuoto nell’offerta politica, di Matteo Milanesi https://t.co/Cn7GbJGvF8
  • 10/10 @ 09:14, Pechino aumenta la pressione su Taiwan: il vero banco di prova della presidenza Biden, di Michele Marsonet https://t.co/5WOnTKSODq
  • 26/09 @ 18:07, Dopo il Covid un’altra minaccia dalla Cina: la bolla immobiliare spaventa i mercati e il Partito comunista, di Mich… https://t.co/uZuWueZRxM
  • 26/09 @ 18:06, Draghi si presenta agli industriali con la sua vecchia ricetta: svalutazione interna, di Musso https://t.co/s2vPwWJqsy

Tag liberalismo


Libertà e responsabilità. Il discorso che vorremmo ascoltare dal presidente Draghi

di Rocco Todero, in Politica, Quotidiano, del

“Non si può non notare il fatto che gli uomini che si limitano a esercitare le loro abitudini professionali e che sono troppo abituati all’uso ricorrente di queste loro facoltà, diventano inadatti e non qualificati per qualunque cosa dipenda dalla conoscenza dell’umanità, dall’esperienza di affari diversi, da una visione completa e corrente degli interessi vari,…

Margaret Thatcher: la Lady di ferro che mise in pratica le ricette liberali nell’interesse dell’individuo e della nazione

di Matteo Milanesi, in Politica, Quotidiano, del

Esattamente otto anni fa ci lasciava Margaret Thatcher, la Lady di ferro che per prima mise in pratica il pensiero liberista, pose fine alla socialdemocrazia, restituendo al Regno Unito centralità nello scacchiere internazionale. Quando Margaret Thatcher vinse per la prima volta le elezioni, il 3 maggio 1979, per molti critici fu grazie all’incapacità del governo…

Se l’assalto al diritto di proprietà arriva anche dal ministro della giustizia (ed ex presidente della Consulta) Cartabia

di Andrea Venanzoni, in Politica, Quotidiano, del

In “Dei delitti e delle pene”, Cesare Beccaria vergò una frase destinata a suscitare un ampio e acceso dibattito: “di quella infelice parte degli uomini a cui il diritto di proprietà (terribile, e forse non necessario diritto) non ha lasciato che una nuda esistenza”, scrisse il giurista milanese. La frase, meno nota rispetto all’impianto proto-garantistico…

Quando Reagan ristabilì diritti e libertà a Berkeley: l’essenza del conservatorismo liberale

di Rocco Todero, in Politica, Quotidiano, del

Nel maggio del 1969 l’allora governatore della California, Ronald Reagan, impose l’utilizzo della forza pubblica per porre fine all’occupazione e ai disordini nell’Università di Berkeley che duravano da oramai parecchi anni e segnatamente dal 1964. L’episodio è narrato anche nella biografia dell’ex presidente degli Stati Uniti scritta di recente da Gennaio Sangiuliano di cui Atlantico…

Lo svuotamento della democrazia liberale e la “sinistrizzazione” dell’Occidente

di Enzo Reale, in Politica, Quotidiano, del

Nel leggere l’articolo di Marco Cesario sul declino della laicità in Francia pubblicato su Atlantico Quotidiano sabato scorso, il primo pensiero è andato a Marco Pannella e alle campagne radicali per i diritti civili. Mi sono ricordato di quando la denuncia del dogmatismo religioso e dell’influenza dei settarismi nelle società aperte era considerata una classica…

Libero mercato e intervento dello stato: perché rileggere Adam Smith

di Matteo Milanesi, in Cultura, Quotidiano, del

L’obiezione dell’amico socialista – o comunista – è sempre la stessa: la libera determinazione delle forze di mercato aumenta le disuguaglianze nella società. L’intervento dello stato è necessario per redistribuire la ricchezza, altrimenti fortuna di pochi se dovessimo applicare le politiche classiche del laissez-faire. Chi si è avvicinato – come chi scrive – in età…

Crescita economica senza democrazia. Il modello cinese nelle parole di Milton Friedman

di Matteo Milanesi, in Cultura, Quotidiano, del

Quando le ricette socialiste conoscevano la loro massima espansione, lui difendeva il libero mercato. Mentre gli intellettuali americani pensavano alla “società”, lui ragionava di individuo. In un mondo di soli keynesiani, rinnovò il pensiero liberista aprendo la strada a Margaret Thatcher in Gran Bretagna ed a Ronald Reagan negli Stati Uniti. Stiamo parlando ovviamente di…

Biden esecutore dell’agenda radicale, ma stavolta la identity politics fa infuriare le femministe

di Fabrizio Borasi, in Cultura, Esteri, Quotidiano, del

Uno dei primi provvedimenti del neopresidente Joe Biden ha sollevato accese proteste da parte di molte femministe americane, comprese alcune facenti parte da sempre dei gruppi più progressisti e “radicali” schierati a tutela dei diritti del gentil sesso. Com’è possibile tutto questo? si chiederà il lettore. Forse che l’uomo politico democratico già sostenitore dei diritti…

L’importanza di rileggere Ayn Rand: libertà da tempo date per scontate mai come oggi sono compromesse

di Matteo Milanesi, in Cultura, Quotidiano, del

La conquista della libertà non è mai comoda. È una continua lotta contro l’onda del conformismo e questo Ayn Rand lo sapeva benissimo. Nel suo straordinario “The Fountainhead”, l’autrice americana descrive il giovane architetto Howard Roark che combatte contro tutto e tutti, contro il mondo del politicamente corretto e contro il collettivismo. È il simbolo…

Trump e Brexit lo dimostrano: il vero pericolo per la libertà economica è la centralizzazione

di Marco Faraci, in Economia, Politica, Quotidiano, del

Il “pericolo dazi” viene usato come spauracchio contro i “sovranismi”, per sostenere politiche di centralizzazione, ma è questa il vero pericolo per la libertà economica. Con Trump gli Usa non si sono certo ritirati dal commercio mondiale. E tra Regno Unito e Ue si continueranno a intrattenere relazioni economiche win-win, senza che siano più in…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy