• 19/01 @ 16:05, Ancora sangue in Kenya, ma la Jihad in Africa è ancora sottovalutata, di Anna Bono https://t.co/ODpLU5TMvH
  • 18/01 @ 19:26, Cento anni dopo, la lezione dell’Appello ai liberi e forti di don Luigi Sturzo, di Giuseppe Portonera https://t.co/l2qhPsr7vR
  • 18/01 @ 07:14, Battisti ma non solo: molti i terroristi ancora in fuga dalle proprie responsabilità, di Roberto Penna https://t.co/jZXJBlwM8D
  • 18/01 @ 07:12, Day by Day: Napoli capitale eterna della pizza, a luglio le Olimpiadi, di @Ferronix https://t.co/f66IWcueue
  • 16/01 @ 17:55, Stallo Brexit: come ci siamo arrivati e perché non possiamo permetterci di deridere Westminster, di @jimmomo https://t.co/oXAJnkPpBI
  • 16/01 @ 09:01, L’ecotassa allontana Fca dall’Italia. Investimenti e lavoro a rischio per le smanie ecologiste, di @ric_boccolucci https://t.co/mueSqlfrZR

Tag liberalismo


La sinistra che ha abbandonato il liberalismo e la democrazia che non può permettersi di abbandonare la religione

di Rob Piccoli, in Cultura, O, America!, Politica, Quotidiano, Rubriche, del

Tra i vari temi che frequentemente ricorrono nel dibattito politico o filosofico-politico americano, ce ne sono alcuni che di solito accendono particolarmente gli animi. Uno di questi è quello del rapporto tra religione e politica. Un altro è ciò che dobbiamo intendere con il termine “sinistra”. Colgo l’occasione di un paio di articoli apparsi in…

Una Catalogna liberale oltre l’egemonia della sinistra

di Marco Faraci, in Esteri, Quotidiano, del

E’ molto probabile che la Catalogna resterà ancora per molto tempo una delle grandi questioni europee ed è quindi utile provare a capire qualcosa in più di quello che si muove dalle parti di Barcellona dal punto di vista politico e culturale. Certamente è interessante chiedersi in che misura la connotazione ideologica prevalente a sinistra…

Le nostre élites illuminate non hanno voluto l’euroscetticismo liberale? Ora si godano l’euroscetticismo populista

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Rubriche, del

Per anni, un pugno di personalità liberali ha osato esprimere posizioni eurocritiche. In pochi arrivando alle estreme conseguenze, e invece più spesso (come nel mio caso) limitandosi a invocare serie correzioni della situazione esistente. Nel mio piccolissimo, quattordici anni fa, nel 2004, pubblicai un libro dal significativo titolo “Euroghost – Un fantasma s’aggira per l’Europa:…

Pareto e le sue lettere a “Liberty”, un altro gioiello di Liberilibri curato da Alberto Mingardi

di Daniele Capezzone, in Libri, Recensioni, del

Passione liberista e disincanto, sconforto doloroso per la cialtroneria dei politici e per l’inaffidabilità dei borghesi e dei liberali. Siamo nel 1888, ma sembra oggi… Liberilibri e Alberto Mingardi ce l’hanno fatta un’altra volta a sorprenderci. In questo caso, riproponendo le sei lettere (originariamente scritte in francese, e tradotte in inglese) che Vilfredo Pareto inviò…

Per una libera competizione tra le nazioni

di Daniele Capezzone, in Esteri, Politica, Quotidiano, del

Articolo di Daniele Capezzone per The Conservative The Brahmins, the hieratic caste of the mainstream media, the ayatollahs of European centralisation, the so-called “experts” (the same who failed to understand Brexit, Trump, the elections in Germany-France-Italy, and nevertheless are still lecturing us), in their usual patronizing tone, have been offering for years their solemn pronouncement,…

Sulle orme di Edmund Burke: quel legame tra morti, viventi e non ancora nati

di Daniele Capezzone, in Cultura, Giuditta's Files, Quotidiano, Rubriche, del

Ma tanta nostalgia per quel dialogo impossibile con chi non c’è più *** Recensendo libri (di recente, il bellissimo “Grief works” di Julia Samuel) o traendo spunto da casi di cronaca, mi rendo conto di avere spesso parlato della morte nell’ultimo anno. La morte, proprio lei: quella implacabile, quella con la falce e la clessidra…

Il “populismo liberale” di Pim Fortuyn: un leader da non dimenticare

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Politica, Quotidiano, Rubriche, del

Ieri, 6 maggio, è caduto il sedicesimo anniversario della morte di Pim Fortuyn. Chi era? E’ stato l’eccezionale leader olandese assassinato nel 2002 da un estremista di sinistra, e fondatore di una lista – poi sfaldatasi dopo la sua morte – capace di movimentare la politica dei Paesi Bassi, e da lui condotta a impensabili…

Salutismo estremo (tra tasse e divieti) nuova frontiera del politicamente corretto

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Rubriche, del

Non si può mai stare tranquilli, nemmeno in Inghilterra. Dopo gli Stati Uniti, infatti, anche nel Regno Unito la nuova frontiera del politicamente corretto avanza pericolosamente, spostandosi nei territori del salutismo, dell’alimentazione, dell’imposizione statale di stili di vita “corretti” a suon di tasse e divieti. La prima avvisaglia c’era stata qualche settimana fa, dopo mesi…

Regressione del dibattito pubblico: così difficile accettare che altri la pensino diversamente e siano in buona fede?

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Rubriche, del

Una ragione di più, per chi è liberale-pro mercato-occidentale, per spiegarsi e spiegare. Make the moral case… Stiamo assistendo, nel nostro Occidente, a un’incredibile regressione del dibattito pubblico. Da un lato, istantaneità e superficialità: nessun approfondimento, tutto si risolve nella manciata di secondi necessari per mettere un “like” o un “vaffa”. Dall’altro lato, però, in…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy