• 25/09 @ 17:16, Dai condottieri del XV e XVI secolo una lezione per ogni tempo: andare oltre i limiti. Una ricerca di Gabriele Camp… https://t.co/01UPIONKC4
  • 25/09 @ 14:34, La Macedonia (presto Nord Macedonia) verso l’integrazione euro-atlantica, di Giuseppe Morabito https://t.co/CTGNLUSOjt
  • 25/09 @ 14:31, Barcellona e la sindaca in calzamaglia: l’arroganza ideologico-morale di Ada Colau, di Massimo Bassetti https://t.co/vslAC6QWTs
  • 24/09 @ 14:20, Tra cene, psichiatri e interviste al vetriolo il Partito democratico sta scomparendo, di @martinoloiacono https://t.co/9X3NUoLSB7
  • 24/09 @ 12:09, La Chiesa di Bergoglio si arrende alla dittatura cinese, di Federico Punzi https://t.co/dBD91TZGcd
  • 21/09 @ 07:34, Un nuovo partito filo-europeo nel Regno Unito? You’ve got to be kidding, di @DanieleMeloni80 https://t.co/7gK1tHct8k

Tag islam


Dai condottieri del XV e XVI secolo una lezione per ogni tempo: andare oltre i limiti. Una ricerca di Gabriele Campagnano

di Daniele Capezzone, in Libri, Recensioni, del

Una preziosa opera di ricerca e diffusione storica, e una lezione per gli esseri umani di ogni tempo: andare oltre i limiti Arricchito da una poderosa (ma tutt’altro che noiosa!) bibliografia commentata, da utili mappe e da preziose illustrazioni di Francesco Saverio Ferrara, il volume “I padroni dell’acciaio” è – insieme – una lettura appassionante…

11 settembre: che cosa è andato storto? Il “tradimento degli intellettuali”

di Stefano Magni, in Esteri, Quotidiano, del

A 17 anni dall’11 settembre 2001 ci si può ben chiedere cosa sia andato storto. Si processano le idee dell’allora presidente George W. Bush, che allora subì l’attacco e provò a reagire. La stessa domanda “Perché ci odiano?”, a cui provarono a rispondere storici come Bernard Lewis, è diventata quantomeno sconveniente. Prendere le parti di…

Forza Boris! Con Johnson, non solo per le parole dure contro il burqa, ma per molte altre ragioni

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Rubriche, del

Chi ha la pazienza di leggerci conosce la nostra simpatia antica per Boris Johnson, l’ex ministro degli esteri inglese. Con rare eccezioni (mi piace citare la bellissima newsletter Fumo di Londra di Gabriele Carrer, ovviamente i lavori di Federico Punzi, le analisi de La Verità, di Italia Oggi e del suo direttore Magnaschi, e di…

Turnover in Medio Oriente: la Turchia abbraccia l’islamismo e l’Iran, forse, vuole uscirne

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Entro la fine di questo decennio l’Iran degli ayatollah, e delle bandiere americane e israeliane bruciate, abbandonerà l’islamismo radicale, mentre la Turchia moderna e laica fondata da Ataturk, membro della Nato e fedele alleato durante la Guerra Fredda, volterà le spalle all’Occidente rintanandosi nella sua identità musulmana. La previsione è del più grande storico del…

La Corte Suprema dà ragione a Trump sul travel ban, mentre i Democratici perdono pezzi importanti

di Mattia Magrassi, in Esteri, Quotidiano, del

Poco prima di chiudere i battenti per la pausa estiva, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha dato a Trump e alla sua base due buoni motivi per festeggiare. Innanzitutto, martedì scorso, nel caso National Institute of Family and Life Advocates c. Becerra, la Corte ha dichiarato incostituzionale una legge dello Stato della California che…

Richard Pipes e Bernard Lewis: il vero volto dei nemici dell’Occidente, Urss e Islam radicale, attraverso i loro occhi

di Stefano Magni, in Cultura, Esteri, Quotidiano, del

Per una brutta ironia della sorte, sono morti nella stessa scorsa settimana, due fra i migliori storici contemporanei di fama mondiale: Richard Pipes e Bernard Lewis. Entrambi in tardissima età, il primo a 94 anni, il secondo aveva appena passato il traguardo dei 101, hanno contribuito fino all’ultimo giorno ad arricchire la nostra conoscenza sui…

Con un Erdogan che avanza, un’Europa che indietreggia

di Francesco Generoso, in Esteri, Quotidiano, del

Se un giorno è dedicato al mondo mussulmano, l’altro è riservato all’Occidente, con in mezzo una serie di attacchi a Stati Uniti e Israele, che non guastano mai. E’ questo il mood nel quale Erdogan si trova ampiamente a suo agio da diverso tempo, permettendogli di districarsi fra il suo personale panislamismo e la lotta…

Il “populismo liberale” di Pim Fortuyn: un leader da non dimenticare

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Politica, Quotidiano, Rubriche, del

Ieri, 6 maggio, è caduto il sedicesimo anniversario della morte di Pim Fortuyn. Chi era? E’ stato l’eccezionale leader olandese assassinato nel 2002 da un estremista di sinistra, e fondatore di una lista – poi sfaldatasi dopo la sua morte – capace di movimentare la politica dei Paesi Bassi, e da lui condotta a impensabili…

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy