• 26/05 @ 16:47, Richard Pipes e Bernard Lewis: il vero volto dei nemici dell’Occidente, Urss e Islam radicale, attraverso i loro oc… https://t.co/1qB18A87tP
  • 26/05 @ 16:46, Su Savona in conflitto due principi, entrambi sanciti dalla Costituzione https://t.co/nAbjrwO5Rp
  • 26/05 @ 16:46, Pareto e le sue lettere a “Liberty”, un altro gioiello di Liberilibri curato da Alberto Mingardi, di @Capezzone https://t.co/0QJlNdpPTw
  • 25/05 @ 17:17, Corea del Nord: Trump chiama il bluff di Kim, ma la partita è solo all’inizio. La sempre puntuale analisi sugli est… https://t.co/4RtcJ46xOd
  • 25/05 @ 17:15, Ecco perché il nome di Paolo Savona spaventa gli europeisti di professione https://t.co/G8r98Bb4tX
  • 25/05 @ 17:14, Per una libera competizione tra le nazioni. Riportiamo un eccellente @Capezzone , dall'illustre periodico "The Cons… https://t.co/KpMUKbE6xp

Tag immigrazione


Per una libera competizione tra le nazioni

di Daniele Capezzone, in Esteri, Politica, Quotidiano, del

Articolo di Daniele Capezzone per The Conservative The Brahmins, the hieratic caste of the mainstream media, the ayatollahs of European centralisation, the so-called “experts” (the same who failed to understand Brexit, Trump, the elections in Germany-France-Italy, and nevertheless are still lecturing us), in their usual patronizing tone, have been offering for years their solemn pronouncement,…

Cosa va e cosa non va nella bozza di contratto Lega-M5S

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Politica, Quotidiano, Rubriche, del

Sì su rinegoziazione Ue (ma siamo nel vago), flat tax (ma troppi dettagli improvvisati) e immigrazione. No sul resto: troppo stato-troppo pubblico-troppo Putin-troppo Davigo. Spariti dai radar libertà, concorrenza, federalismo Ad una prima analisi, svolta con lo spirito sereno, non pregiudiziale, non ostile né complice, ma semplicemente liberale e pro-mercato che è proprio di Atlantico,…

Africa: così vicina, così lontana

di Giuseppe Pennisi, in Esteri, Quotidiano, del

Raramente, la ‘grande stampa’ parla dell’Africa, soprattutto di quella a sud del Sahara, nonostante sia così prossima all’Europa (negli Anni Cinquanta Il Piano di Strasburgo del Consiglio d’Europa prevedeva quasi un’integrazione tra i due continenti) e gran parte dei migranti che sbarcano sulle nostre coste siano di provenienza di quella che un tempo si chiamava…

L’Africa che non vi raccontano: economie in crescita, ma corruzione e tribalismo frenano lo sviluppo

di Anna Bono, in Economia, Esteri, Quotidiano, del

L’Africa continua a essere descritta come un continente devastato da guerre, carestie, epidemie, popolato da gente disperatamente povera, sfruttata da potenze straniere e multinazionali. È vero, ma solo in parte. A impoverire gli africani sono corruzione e tribalismo, che si alimentano a vicenda producendo un immenso, catastrofico spreco di risorse finanziarie e umane, e tuttavia…

Il “populismo liberale” di Pim Fortuyn: un leader da non dimenticare

di Daniele Capezzone, in Giuditta's Files, Politica, Quotidiano, Rubriche, del

Ieri, 6 maggio, è caduto il sedicesimo anniversario della morte di Pim Fortuyn. Chi era? E’ stato l’eccezionale leader olandese assassinato nel 2002 da un estremista di sinistra, e fondatore di una lista – poi sfaldatasi dopo la sua morte – capace di movimentare la politica dei Paesi Bassi, e da lui condotta a impensabili…

L’abisso tra parole e fatti: l’Europa ha scelto la convivenza con l’islam radicale

di Federico Punzi, in Politica, Quotidiano, del

Mettiamo insieme alcuni fatti restando alle cronache degli ultimi giorni. L’attacco terroristico di Trèbes, in Francia, del solito “lupo solitario” dell’Isis (che poi tanto “solitario” non era…) e l’atto di eroismo di un comune gendarme (poi non così “comune”…), Arnaud Beltrame. Il destino paradossale di Mireille Knoll, una 85enne ebrea scampata alla Shoah ma non…

Dal caso Bardonecchia una conferma: l’Italia è un “sanctuary-state” che ha perso il rispetto dei suoi vicini

di Federico Punzi, in Politica, Quotidiano, del

In assenza di notizie il caso Bardonecchia ha dominato le cronache e il dibattito politico nel weekend di Pasqua. Con troppa facilità e con sprezzo del ridicolo, da parte italiana si è gridato all’”invasione” per qualche doganiere francese che ha usato i locali di una stazione di confine italiana per un controllo antidroga. Le regole…

Dove sbaglia la sinistra: riconoscere i limiti dell'”apertura” per salvaguardare le democrazie liberali

di Federico Punzi, in Politica, Quotidiano, del

Naturalmente legittimo, e forse anche opportuno che il Pd resti all’opposizione, rifiuti di sostenere, sia pure con una “non sfiducia”, un eventuale governo di centrodestra o del Movimento 5 Stelle. Quello che è comprensibile dal punto di vista umorale, ma molto meno da quello politico, è invece evocare una sorta di dovere in capo a…

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy