• 06/06 @ 15:35, Tre indizi fanno una prova: Usa e Iran si parlano, la strategia di Trump sta funzionando https://t.co/tPt4HfUMcJ
  • 06/06 @ 15:33, Basta genuflessioni per sentirsi più buoni e impartire lezioni morali. Basterebbe restare civili, di Roberto Ezio P… https://t.co/0xPDzfD3fs
  • 06/06 @ 13:55, “Abisso” di Dean Koontz: premonizioni del Covid-19? https://t.co/8pWzj4Nc1o
  • 05/06 @ 15:16, Beppe Sala che legge se stesso, emblema di una sinistra autoreferenziale: odia, ma a fin di bene, di Marco Lancini https://t.co/phpy2p71SH
  • 05/06 @ 14:34, Londra cambia approccio con Pechino: la vera storia del 5G e del rischio Huawei nel Regno Unito, di @DanieleMeloni80 https://t.co/r0TsR4Fh91
  • 05/06 @ 14:33, Condizioni e controlli stringenti all’Italia, mentre i soldi Ue in Africa finiscono in mano a governi corrotti e cr… https://t.co/GLbG1AuZN2

Tag germania


E se si trovasse l’Unione europea in procedura di infrazione, senza nemmeno accorgersene?

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Politica, Quotidiano, del

Lo scenario geopolitico è profondamente mutato negli ultimi anni ma a Bruxelles e nelle altre capitali europee non sembrano averne preso atto. Si parla, o meglio si chiacchiera spesso nel vecchio continente dell’Ue come attore globale al pari di Usa e Cina – ruolo da conquistare, a portata di mano o addirittura già acquisito, secondo…

Trump prende di mira l’Ue burocratica e franco-tedesca (che sa benissimo farsi del male da sé), non gli europei

Avatar di Roberto Penna, in Esteri, Quotidiano, del

La visita di stato di Donald Trump nel Regno Unito ha portato i media più autorevoli, di entrambe le sponde dell’Atlantico, a concentrarsi in particolare su due argomenti. Le presunte gaffe del presidente americano con la Regina Elisabetta, e poi, l’endorsement trumpiano rivolto a Boris Johnson e Nigel Farage, ovvero ai principali leader di quella…

Macron vuole il suo esercito europeo, tagliando in due la Nato. Ma per ora è un generale senza truppe

Dario Mazzocchi di Dario Mazzocchi, in Esteri, Quotidiano, del

In attesa di scoprire quale sarà lo scenario che scaturirà dalle elezioni europee di questa settimana, Emmanuel Macron muove le sue pedine nel risiko militare. Il presidente francese ha infatti dichiarato che le aziende degli stati membri della Nato, ma esterni all’Unione europea, non dovrebbero più presentare le loro proposte per contratti con le nazioni…

Al cuore della questione tedesca: la Germania come “minaccia pacifista”

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Quando nell’estate del 2017, insieme a Daniele Capezzone abbiamo pensato e realizzato “Brexit. La Sfida” – uno dei pochi, forse fino ad allora l’unico tentativo di raccontare l’altro volto della Brexit rispetto agli stereotipi e alle condanne degli “esperti” e dei media mainstream – abbiamo deciso di dedicare un capitolo al “Ritorno della questione tedesca”….

Macron e Merkel ballano con Xi, ma senza aderire (per ora) alla Via della Seta. A inseguirli l’Italia ha solo da perderci

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Ieri a Parigi il presidente cinese Xi Jinping ha incontrato i leader dell’Unione europea: la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron, affiancati dal loro segretario Jean-Claude Juncker. Si è svolto, di fatto, un summit Ue-Cina. All’Eliseo. Una vivida dimostrazione di cosa significhi il rilancio dell’Ue a guida franco-tedesca sancito con il…

E se l’ascesa prepotente della Cina ponesse le basi per la sua disfatta?

Mattia Sisti di Mattia Sisti, in Esteri, Quotidiano, del

L’Italia ha firmato il Memorandum of Understanding per la Nuova Via della Seta. Molti giornali atlantisti americani ed italiani (tra cui Atlantico) hanno riportato la notizia come una enorme vittoria della Cina che finalmente ha trovato un Paese del G7 nonché membro fondatore dell’Unione europea, come l’Italia, disposto a firmare il suo gigantesco piano infrastrutturale….

Nuova Via della Seta: ecco perché l’Italia sottovaluta implicazioni geopolitiche e rischi economici

Federico Punzi di Federico Punzi, in Economia, Esteri, Quotidiano, del

Conte e Di Maio gli hanno dato solo l’ultima lucidata, ma l’accordo con la Cina viene da lontano (e dalla sinistra Dc). E la notizia è che il mutamento delle coordinate geopolitiche del nostro Paese è opera proprio di chi in teoria avrebbe dovuto difenderle dalle sbandate gialloverdi – il presidente Mattarella e la sua…

L’uomo del Colle dice sì al memorandum BRI. L’Italia tra i Paesi Ue che spingono l’Europa tra le braccia cinesi

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Dopo che il Quirinale ha di fatto messo il suo bollino d’approvazione al memorandum d’intesa con la Cina che verrà firmato a fine mese, dovrebbe essere chiaro che il problema va molto oltre il governo gialloverde, il ministro Di Maio e il sottosegretario Geraci. C’è un establishment politico ed economico molto più ampio che lavora…

Aderendo alla BRI l’Italia fa harakiri, tradendo l’unico amico che può difenderla dal bullismo franco-tedesco

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Come abbiamo più volte sottolineato dalle pagine di Atlantico, la scelta geopolitica che l’Europa ha di fronte in questi anni è se rinnovare l’alleanza di interessi e valori con gli Stati Uniti, o se lasciarsi trascinare in un blocco euroasiatico dominato dalla Cina. Il problema è che non ci sono un giorno e un’ora fissati…

L’Italia è la colonia che ama. Via Fazio il messaggio del presidente Macron agli italiani

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Più che un’intervista, un messaggio alla nazione da parte del nostro nuovo presidente. Questa l’impressione soprattutto nella parte finale dell’intervista, quando Fabio Fazio ha chiesto a Emmanuel Macron di rivolgere un appello diretto al popolo italiano. “Gettiamo il cuore oltre gli ostacoli”, ha detto nella nostra lingua, quasi fosse un messaggio alle colonie d’oltremare, un’affettuosa…

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy