• 20/07 @ 19:09, La solita doppia morale e presunta superiorità antropologica della sinistra, di Max Del Papa https://t.co/kTptom1FaZ
  • 20/07 @ 19:08, La lenta agonia del Venezuela, mentre il mondo resta a guardare, di Francesco Generoso https://t.co/vSEdE5dbBo
  • 20/07 @ 07:03, Le mosse di The Donald: proviamo a fare il punto oltre le curve di ultras, di #RobertoPenna https://t.co/uj9dqhqFhF
  • 20/07 @ 06:19, Day by Day: turismo per risollevare l’economia dei territori colpiti dal terremoto, di #GianfrancoFerroni https://t.co/8BlvxvbCXU
  • 19/07 @ 11:52, Diritto d’asilo e protezione internazionale: numeri, storie e illusioni dei “sedicenti rifugiati”, di #AnnaBono https://t.co/tEsk0A1CIz
  • 19/07 @ 11:22, Quel confronto tra Di Maio e Boccia: lo stato qua, lo stato là, lo stato deve, lo stato può... E la libertà? La lib… https://t.co/JUUtP4VZs7

Tag germania


Quel 2 per cento che rischia di allargare l’Atlantico. Il Nato Summit di Bruxelles e il possibile ruolo dell’Italia

di Giuseppe Morabito, in Esteri, Quotidiano, del

Il summit NATO di Brussels, soprattutto nelle sue prime ore, è stato ad alta tensione. Il presidente Trump ha messo subito sul tavolo la questione della spesa militare dichiarando che ogni Paese membro dell’Alleanza dovrebbe, a parere suo e della sua amministrazione, portare il budget militare al 4 per cento del Pil. L’annuncio ha creato…

Alta tensione al summit Nato: Trump sferza gli alleati e smaschera l’ambiguità tedesca sulla Russia

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Avremo un quadro più completo dopo la visita a Londra e il vertice con Vladimir Putin a Helsinki, ma in questi giorni a Bruxelles il presidente americano Trump ha di nuovo spiazzato, e persino terrorizzato gli alleati Nato, evocando una clamorosa rottura. C’è voluta una riunione d’emergenza dei leader per ritrovare unità d’intenti, almeno a…

Su immigrazione e frontiere si sta ridefinendo la politica europea. Post-Merkel più vicino

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Una delle principali critiche alla linea di politica europea del governo Conte, in particolare sul tema dell’immigrazione, è che sbaglierebbe alleanze. Come si fa a flirtare con l’Austria e i Paesi di Visegrad, che non hanno accettato un singolo ricollocamento e si oppongono strenuamente alla revisione del regolamento di Dublino e a qualsiasi sistema di…

Conclusioni sull’immigrazione una scatola vuota, l’Ue ancora non c’è. L’Italia porta a casa la chiusura della falla Ong

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Dopo una lunga notte di trattative e il rischio, nella tarda serata di ieri, che saltasse tutto, il Consiglio europeo si concluderà con una dichiarazione comune. Non era scontato, ma almeno quella… che serve all’Ue a guadagnare tempo rispetto al rischio concreto di un’implosione. Probabilmente la sintesi più puntuale ed efficace, e certo non rassicurante,…

Verso il Consiglio Ue, rebus immigrazione: come fare i conti con un governo italiano che non ha più paura di dire no

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Il cosiddetto mini-summit di domenica scorsa a Bruxelles sull’immigrazione avrebbe dovuto, negli auspici dei promotori, aiutare la cancelliera tedesca Merkel ad uscire dall’angolo in cui è finita per le pressioni del suo ministro dell’interno Seehofer: o dal Consiglio europeo del 28-29 porta a casa un accordo che rafforzi la possibilità di rispedire indietro i richiedenti…

Fine del QE? Italia si prepari impostando operazione “patrimonio contro debito”

di Daniele Capezzone, in Economia, Giuditta's Files, Quotidiano, Rubriche, del

Più che essere ossessionati dalle oscillazioni dello spread minuto per minuto, più che misurare la febbre ogni mezz’ora, occorre cercare di capire a quali rischi sia davvero esposta l’Italia nei prossimi mesi, e come si possa ragionevolmente evitare il peggio. La letteratura sulle scelte recenti della Banca Centrale Europea guidata da Mario Draghi è ormai…

Cosa sta succedendo in Europa sull’immigrazione? I nervi scoperti di Macron e il nuovo “asse” Vienna-Berlino-Roma

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Spiace per i macronisti italici, gli ammiratori della prima e della seconda ora del presidente francese, che hanno scelto in parte un imbarazzato silenzio e in parte di difendere l’indifendibile, ma Emmanuel Macron è incappato in un clamoroso passo falso diplomatico con il nuovo governo italiano, riparato da una telefonata “cordiale” con il premier Conte…

Roma-Vienna-Visegrad: immigrazione banco di prova di nuove alleanze ed equilibri in Europa

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Non ci sembrano essere state valutate in tutta la loro portata la bocciatura della proposta di riforma del regolamento di Dublino e l’iniziativa tra nazioni annunciata mercoledì dal cancelliere austriaco Sebastian Kurz, che potrebbero segnare l’”anno zero” di nuovi equilibri politici continentali in Europa. Il no del governo italiano alla riforma è apparso alle opposizioni…

Non solo una disputa commerciale: il significato geopolitico dell’arma dei dazi impugnata da Trump

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

L’America ha dichiarato una guerra (commerciale) contro i suoi “amici” europei, o sono i suoi “amici” che da anni le muovono una guerra strisciante? Non è una domanda dalla risposta scontata. Il principale argomento usato dai leader europei per contestare la decisione dell’amministrazione Trump di far scattare anche nei confronti dell’Ue i dazi su acciaio…

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy