• 31/07 @ 19:08, Anche i vaccinati possono contagiare, del Green Pass non resta che un vile ricatto, di Federico Punzi https://t.co/qPtk5eGkCF
  • 27/07 @ 17:55, Uno spettro si aggira per l’Europa: l’asse russo-tedesco piega Biden, via libera al Nord Stream 2, di Federico Punz… https://t.co/sVfQyyzyPF
  • 27/07 @ 17:54, Estate serena per i “Competenti”, forse, ma non per milioni di italiani, di Matteo Milanesi https://t.co/hj2lf3q1Et
  • 26/07 @ 18:31, Tra anatemi e spersonalizzazione dell’avversario, creato un clima infame: le parole sono azioni, di Andrea Venanzon… https://t.co/jLGMNKH3yO
  • 26/07 @ 18:30, No-vax dove? Una caccia al capro espiatorio per coprire errori e ritardi dello Stato, di Federico Punzi https://t.co/UHj9rBcm1V
  • 21/07 @ 18:27, L’ascesa del “Woke” nel Regno Unito: marxismo culturale in salsa razziale e gender, di Rob Piccoli https://t.co/vpXAXweWYN

Tag germania


Uno spettro si aggira per l’Europa: l’asse russo-tedesco piega Biden, via libera al Nord Stream 2

di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Si era ormai capito da tempo che l’amministrazione Biden avrebbe mollato l’osso Nord Stream 2, almeno dalla rinuncia ad applicare le sanzioni inflitte alla società costruttrice del gasdotto e al suo amministratore delegato, Matthias Warnig, già agente della Stasi e amico personale di Vladimir Putin. E ne era a tal punto consapevole Angela Merkel che…

Perché tutto ciò che sappiamo porta alla Troika. A meno che Draghi…

di Musso, in Economia, Quotidiano, del

Il futuro è ignoto, ma alcune cose le sappiamo: le regole del Patto di Stabilità torneranno nel 2023; arriva l’inflazione e – con essa – cesseranno gli acquisti Bce. Si svolgeranno elezioni tedesche (la bolla Verde sta esplodendo, il prossimo cancelliere sarà CDU) e francesi (Macron molto debole). Il Btp potrebbe entrare in crisi e…

Regali di Biden a Mosca e Berlino, ma Merkel resta filo-cinese (e filo-russa)

di Musso, in Esteri, Quotidiano, del

La questione russa – Il 17 marzo 2021, Biden dava a Putin dell’assassino, con probabile riferimento al capitolo dei “diritti umani”. Per risposta, Mosca conduceva esercitazioni militari al confine ucraino. E faceva dire al vice-ministro degli esteri che “la Russia respingerebbe con forza ciò che considera una inaccettabile interferenza nella propria sfera geografica di influenza”….

Disgelo Usa-Russia? Da Biden una mano tesa a Berlino che diventa un regalo immeritato a Putin

di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

La settimana appena trascorsa ci ha lasciato due importanti novità sul fronte dei rapporti russo-statunitensi. Da una parte l’incontro in Islanda tra i rispettivi mandatari degli Esteri, Blinken e Lavrov, conclusosi con una generica ma significativa dichiarazione di intenti verso una “relazione più stabile e prevedibile”; dall’altra, la rinuncia di Washington a rinnovare le sanzioni…

La battaglia di Draghi non è per l’Euro ma per le riforme: l’ultimo dividendo del vincolo esterno

di Musso, in Politica, Quotidiano, del

Draghi ha presentato il RF-Recovery Fund nazionale (o Pnrr), il 27 aprile, descrivendolo come una grande mangiatoia democristiana, condita di riforme dei dettagli più cruenti delle quali egli ha tenuto il Parlamento all’oscuro. La omissione più grande, però, la ha riservata ai tempi di incasso dei mitici euromiliardi. Ha detto al Parlamento di essere stato…

L’ondata Verde che dalla Germania rischia di travolgerci: gretinismo, più debito e tasse, meno Nato

di Matteo Marchesi, in Esteri, Quotidiano, del

Bündnis 90/Die Grünen si traduce con “Alleanza 90/I verdi”. È il nome del partito politico che sta rompendo gli schemi elettorali tedeschi a pochi mesi dalle elezioni politiche. Il movimento è nato nel 1993, a seguito di una confluenza di due soggetti distinti: Alleanza 90, partito green della Germania dell’est, e “I Verdi” dell’ovest. È…

Recovery Fund sotto attacco/2: ecco perché è contrario alla Costituzione tedesca. E Karlsruhe accende la campagna elettorale

di Musso, in Economia, Quotidiano, del

Abbiamo presentato le ragioni per le quali il Recovery Fund (Ngeu – Next generation EU) potrebbe non essere in regola con i Trattati europei. Non è finita, perché ancora occorre presentare le ragioni per le quali esso potrebbe non essere in regola con la Legge Fondamentale tedesca. * * * La Corte di Karlsruhe –…

Recovery Fund sotto attacco/1: ecco perché è contrario ai Trattati Ue

di Musso, in Economia, Quotidiano, del

Abbiamo lasciato un Draghi molto scettico. Possibilista su una sola via di uscita federale: la via di mezzo del Recovery Fund. Eppure non ne è confortato. E perché? Direttamente a Draghi risponde un articolo del corrispondente da Roma di Handelsblatt: l’Eurobond sarebbe contrario ai Trattati, in virtù del divieto all’assistenza reciproca fra gli Stati (125…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy