• 24/04 @ 20:59, La difesa dei cristiani perseguitati in tutto il mondo un dovere innanzitutto per liberali e laici, di Roberto Penn… https://t.co/PKmPufoht7
  • 24/04 @ 20:58, Negri si corregge: se le imprese non fanno affari con l’Iran non è per la “lobby ebraica” https://t.co/kDgtissSJs
  • 24/04 @ 06:09, Strage di cristiani: le parole che offuscano non solo il linguaggio, ma anche la memoria delle vittime di Dario Maz… https://t.co/S5FkTStxr7
  • 24/04 @ 06:08, Nasce l’Osservatorio sul Radicalismo e il Contrasto al Terrorismo (ReaCT), di Davide Ricciardi https://t.co/8caMAJ4VzM
  • 23/04 @ 10:00, Ecco come avere la meglio sui populisti: ci vuole il Competentellum, di @martinoloiacono https://t.co/iniLx9UhEF
  • 23/04 @ 09:59, Il massacro di Pasqua nello Sri Lanka: evitare di chiamare con il loro nome sia le vittime che i carnefici non ci s… https://t.co/I9qqUEkOna

Tag francia


L’aggressione a Finkielkraut e la cattiva coscienza di media e politica

Federico Punzi di Federico Punzi, in Politica, Quotidiano, del

Gli attacchi antisemiti si moltiplicano, ma diventano notizia e suscitano indignazione solo se strumentalizzabili Non c’è dubbio che l’aggressione di stampo antisemita al filosofo francese Alain Finkielkraut qualifichi il movimento d’oltralpe dei gilet gialli, una folla politicamente eterogenea che, soprattutto dopo il dietrofront del presidente Macron sull’aumento delle tasse sul carburante, e quindi il venir…

Il dilettantismo di Di Maio e Dibba non assolve l’arrogante Macron e non giustifica gli inchini del Pd

Avatar di Roberto Penna, in Politica, Quotidiano, del

Il dovere di ogni classe politica è quello di pretendere il rispetto per la propria nazione all’estero, senza nazionalismi d’antan e chiusure medioevali, ma con il corretto orgoglio. L’Italia ha molto da lavorare su questo, trovandosi sotto un’evidente pressione da parte dell’Ue e del blocco franco-tedesco che da sempre considera Roma come un vicino un…

Berlino e Mosca dovranno concedere qualcosa, ma Nord Stream 2 è salvo, s’ha da fare

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Altro che rottura sfiorata… l’azione di disturbo di Parigi creerà qualche grattacapo, senza scalfire la sostanza e, soprattutto, la valenza geopolitica del gasdotto La scorsa settimana, su Atlantico, avevamo segnalato due date da tenere d’occhio per capire chi in Europa sta lavorando a un divorzio strategico dagli Stati Uniti, a che punto sia lo slittamento…

Dallo scontro Italia-Francia alla Brexit: due presidenti e un vicepremier sull’orlo di una crisi di nervi

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Due presidenti e un vicepremier in Europa sono sull’orlo di una crisi di nervi, sembrano non reggere più le inevitabili pressioni che comportano le cariche che ricoprono – e fanno danni in casa e fuori. Il primo presidente sull’orlo di una crisi di nervi è Emmanuel Macron, che non ha retto all’ennesima provocazione elettoralistica di…

Nord Stream 2 e commercio: i due dossier chiave per capire chi in Europa vuole divorziare dagli Usa

Federico Punzi di Federico Punzi, in Economia, Esteri, Quotidiano, del

UPDATE ore 12.46: Francia e Germania hanno raggiunto un compromesso su Nord Stream 2: di fatto, carta bianca a Berlino. In base all’accordo, che verrà sottoposto agli altri stati membri Ue, la supervisione compete allo stato membro nel cui territorio o nelle cui acque territoriali si trova il primo punto di interconnessione della pipeline che…

Il tentativo europeo di aggirare le sanzioni Usa contro l’Iran manda un segnale sbagliato ai regimi autoritari

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

La limitata portata economica del “veicolo speciale” non vale il prezzo dell’irritazione che suscita a Washington e il messaggio politico sbagliato che arriva a Teheran, Mosca e Pechino Se ne è parlato a lungo nei mesi scorsi e finalmente ci siamo. Parigi, Berlino e Londra hanno annunciato la nascita di un veicolo finanziario speciale per…

Gli intoccabili di Stato: con Macron in crisi anche la casta degli enarchi

Avatar di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

Non c’è élite più élite di quella rappresentata dagli enarchi francesi, il gruppo di studenti della più grande scuola d’amministrazione occidentale, l’École Nationale d’Administration. Gruppo di cui fa parte, ed è, anzi, la punta di diamante, il presidente francese Emmanuel Macron, uscito dall’ENA nel 2004, ai tempi della gloriosa promotion Senghor, la “classe” che prendeva…

Ad Aquisgrana prende forma l’Europa neocarolingia: l’Ue una finzione, paravento delle ambizioni di Parigi e Berlino

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Cosa rappresenta veramente il nuovo trattato franco-tedesco firmato ieri ad Aquisgrana dalla cancelliera Angela Merkel e dal presidente Emmanuel Macron? Un nuovo importante capitolo nelle relazioni pacifiche tra i due Paesi dopo gli spargimenti di sangue degli ultimi due secoli. Un’intesa che rinsalda e rilancia il cosiddetto asse o motore franco-tedesco. È certamente tutto questo,…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy