• 12/04 @ 16:50, Fu vera competenza? Il ruolo di Draghi nelle privatizzazioni sotto la lente della Corte dei conti, di Davide Rossi https://t.co/fWISCWK8Nf
  • 12/04 @ 16:49, Da cittadini a sudditi: l’incubo di una società sussidiata e divisa tra iper-garantiti e dimenticati, di Andrea Ven… https://t.co/gRdtMfTFz6
  • 09/04 @ 18:37, Bruciato AstraZeneca, ma la colpa è dei giovani che saltano la fila. Draghi scaricabarile, come Conte, di Federico… https://t.co/r6A9M5i6cy
  • 08/04 @ 19:40, Margaret Thatcher: la Lady di ferro che mise in pratica le ricette liberali nell’interesse dell’individuo e della n… https://t.co/IefK6Xl1Ni
  • 08/04 @ 19:39, Mentre a Roma si chiacchiera ancora di AstraZeneca, a Londra vedono la luce in fondo al tunnel, di Nicholas Pellegr… https://t.co/dpGZOdoyLu
  • 03/04 @ 11:59, Il caso Biot rafforza chi spinge per una politica anti-russa. Ma è nel nostro interesse? di Michele Marsonet https://t.co/YP4I8M7DFQ

Tag elezioni


Il regime iraniano ormai delegittimato e incapace di riformarsi. E i suoi vertici ne sono consapevoli

Dorian Gray di Dorian Gray, in Esteri, Quotidiano, del

L’11 febbraio la Repubblica Islamica ha celebrato i 41 anni dalla Rivoluzione khomeinista del 1979. Una celebrazione apparentemente in pompa magna, con millioni di persone in piazza e i soliti discorsi di propaganda contro tutto l’Occidente, in primis contro Stati Uniti e Israele. Come sempre, ovviamente, ci sono dei “però”. Il “però” più importante è…

Il beffardo destino di Varadkar: a braccetto con Bruxelles contro la Brexit e finito contro un muro come la May

Dario Mazzocchi di Dario Mazzocchi, in Esteri, Quotidiano, del

Incarnava l’ennesimo prototipo del politico moderno che piace a chi conta, ma non sempre a chi vota. Ha voluto le urne anticipate per rafforzare il suo mandato e ora si ritrova alle spalle dello Sinn Fein a trazione corbynista Le previsioni nelle ultime settimane non erano molto rassicuranti, ma l’esito delle urne ha reso il…

Comunicazione trita e demenziale: i nostri leader politici dovrebbero imparare da Boris Johnson

Avatar di Romana Mercadante di Altamura, in Esteri, Politica, Quotidiano, del

“The milk man won the elections”. Che, messo in bella e un po’ parafrasato per ingentilirlo, suonerebbe tipo “il garzone del lattaio ha vinto le elezioni”. E così sembrerebbe, anzi è. Per tracciare a posteriori una sommaria ma esemplificativa analisi del contenuto comunicativo della campagna elettorale terminata il 12 dicembre scorso con il trionfo di…

Boris Johnson, Jezza Corbyn e l’Uomo di Workington che ha deciso le elezioni

Avatar di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

Workington è un collegio sconosciuto ai più nel nord-ovest dell’Inghilterra, contea della Cumbria. Da 101 anni il rappresentante dell’area a Westminster era un laburista. Il Labour considerava il seggio quasi suo per diritto. Finché il 12 dicembre Workington ha voltato le spalle a Jeremy Corbyn e al suo candidato votando per il candidato Tory, Mark…

Valanga Boris: travolti Corbyn, europeisti e competenti nostrani che come al solito non hanno capito nulla

Avatar di Dario Mazzocchi e Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Non solo “Brexit done”. Un capolavoro politico e di leadership: ha schiacciato Corbyn nell’angolo Remain scippandogli i voti dei Leavers laburisti e finito il lavoro puntando su industria e sanità pubblica, facendo dei Tories un One Nation Party I numeri sono implacabili: 365 seggi a 202. Per i Tories una vittoria storica: la più ampia…

Sánchez perde la scommessa elettorale: Spagna sempre più ingovernabile

Avatar di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

Se la ripetizione elettorale era una scommessa personale di Pedro Sánchez, si può ben dire che il presidente del Governo l’ha persa strepitosamente. Convocato con l’intenzione di rafforzare la sua maggioranza parlamentare per poter governare in solitario, il voto non solo non ha confermato la crescita sperata ma ha lasciato il Partito Socialista (PSOE) –…

Al voto Kentucky, Louisiana e Mississippi: tre stati nel cuore del Sud scelgono il loro prossimo governatore

Avatar di Osservatore Repubblicano, in Esteri, Quotidiano, del

Questo martedì 5 novembre in Kentucky e in Mississippi, il 16 novembre in Louisiana, si terranno le attese elezioni dei governatori del 2019. Una sfida che si gioca tutta nel Sud degli Stati Uniti, il cuore conservatore e repubblicano, negli Stati più “fedeli” ai Repubblicani. La scorsa edizione, nel 2015, si era chiusa con un…

Il trionfo di Kurz: i Popolari vincono con ricette di destra su tasse, sicurezza e immigrazione

Avatar di Federico Rossi, in Esteri, Quotidiano, del

Domenica scorsa si sono tenute le elezioni politiche in Austria. Il voto anticipato si è reso necessario dopo la fine del primo governo guidato da Sebastian Kurz, caduto dopo l’uscita della destra (FPÖ) dalla maggioranza, causata dallo scandalo Ibiza in cui è rimasto coinvolto l’ex leader dell’FPÖ Strache. L’ÖVP, il partito popolare dell’ex cancelliere Kurz,…

Atlantico Quotidiano © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy