• 17/11 @ 09:19, Day by Day: gli Uffizi in trasferta negli Usa e il Vinòforum Class a Roma, di @Ferronix https://t.co/A5ez4KS2oY
  • 17/11 @ 07:04, Libia, il punto dopo la conferenza di Palermo: successo o fallimento? di Emilio Minniti https://t.co/9AL48bcxxR
  • 15/11 @ 17:44, Perché i migranti scappano dai Centri? Hawala è la parola “magica” che spiega (quasi) tutto, di Giuseppe Morabito https://t.co/hmngG9S26p
  • 15/11 @ 17:42, Il giornalismo ai tempi del governo a cinque stelle: tra francesismi e cadute di stile, di Max Del Papa https://t.co/tZ6VWljIEB
  • 15/11 @ 08:05, Il nazareno bis: un argine di cartone al populismo, di @martinoloiacono https://t.co/RHH6PfV3fr
  • 14/11 @ 16:59, Day by Day: ebraismo e Israele nel cinema e un altro importante traguardo per Palermo, di @Ferronix https://t.co/j1wzrQDgIW

Tag democrazia


Stampa, media e democrazia: fuori i sepolcri imbiancati dal campo di battaglia

di Marco Gervasoni, in Media, Politica, Quotidiano, del

Questa volta Dibba ha proprio esagerato. Non può chiamare i giornalisti, “puttane”. È offensivo. Le prostitute, infatti, una loro onorabilità ce l’hanno. Si scherza. Non sono giornalista ma scrivo sui quotidiani, e quasi sempre in termini critici verso i grillini. Per di più, professore universitario, appartengo a una categoria in genere poco amata dai 5…

Meglio la democrazia o l’autoritarismo per vincere la trade war? L’instabilità congenita delle dittature

di Mattia Sisti, in Esteri, Quotidiano, del

Uno degli argomenti più usati per giudicare il possibile vincitore della trade war in corso tra gli Stati Uniti d’America e la Repubblica Popolare Cinese riguarda la differente forma di governo di questi due paesi, ovvero la democrazia e l’autoritarismo. Nella disputa commerciale in corso tra l’America e la Cina alcuni sono portati a giudicare…

Il futuro dell’esercito nella Turchia di Erdogan – Prima parte

di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

Il colpo di stato del luglio 2016 ha segnato uno spartiacque decisivo nella lunga e tortuosa storia dell’esercito turco. Aldilà delle differenze politiche e ideologiche – pezzi variegati del mosaico di una nazione sempre più indecifrabile – le scene a cui tutto il mondo ha assistito hanno lasciato sbigottiti quanti conoscono la recente storia di…

Gli Stati Generali della cultura di destra: una sfida all’egemonia culturale “gramsciana”

di Martino Loiacono, in Cultura, Quotidiano, del

Gli Stati Generali della cultura di destra, organizzati da Nazione Futura, rappresentano un’importante iniziativa con cui si è finalmente messo in discussione un assioma propagandato nella maggior parte dei luoghi in cui si diffonde il sapere: la cultura è solo ed esclusivamente di sinistra. Rompere questo pregiudizio è un primo passo per rivalutare e approfondire…

Democrazia liberale possibile solo entro i confini nazionali: le 21 lezioni di Harari per il XXI secolo

di Fabrizia Sabbatini, in Libri, Recensioni, del

“Una comunità nazionale è qualcosa di assai più profondo di una collezione di individui che si tollerano reciprocamente” “Come le élite sovietiche alla fine degli anni ottanta del Novecento, i liberali non comprendono come la storia abbia potuto deviare dal suo corso preordinato, e non dispongono di un altro riferimento per interpretare la realtà”. Così…

Il caso Kavanaugh: come la sinistra (e non Trump) sta minando le istituzioni democratiche Usa

di Marco Gervasoni, in Esteri, Quotidiano, del

Non sempre la democrazia “muore nella oscurità”, come è scritto pomposamente sulla testata del Washington Post – da quando l’ha acquistato Jeff Bezos, però. A volte la democrazia può morire anche nel ridicolo e nel grottesco. Come potrebbe succedere con il cosiddetto affare Kavanaugh. Il giudice nominato da Trump e sottoposto all’esame del Congresso, ora…

Beppe Grillo è tornato: ma estrarre a sorte i parlamentari non risolleverà la nostra democrazia

di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

Finalmente è tornato Beppe Grillo. In effetti ci mancava. Ci mancava la sua comicità, ci mancavano le sue urla e soprattutto non riuscivamo più a vivere senza le sue sparate. Insomma ci mancava il campione degli arruffapopolo nostrani. Dopo qualche mese di silenzio il comico si è ripreso la scena, pubblicando un articolo sul suo…

Turchia al voto: bloody nose per il Sultano Erdogan?

di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

It’s the economy, stupid. È come sempre il portafogli a decidere come la gente pensa. Quindi, anche come vota. Domenica 24 giugno la Turchia andrà al voto per eleggere il suo nuovo presidente e per rinnovare il mandato della Grande Assemblea Nazionale Turca. I sondaggi delle ultime settimane registrano una sorpresa: Recep Tayyip Erdoğan potrebbe…

Trump e l’ultimo tabù del politicamente corretto: l’Onu

di Daniele Capezzone, in Esteri, Giuditta's Files, Quotidiano, Rubriche, del

Non si finirà mai di ringraziare Trump per aver infranto, uno dopo l’altro, tutti i tabù del politicamente corretto. L’ultimo santuario violato dal presidente americano è l’Onu, dopo l’annuncio della possibile uscita statunitense dal famigerato Comitato Diritti Umani delle Nazioni Unite. Scrivo “famigerato” perché, in modo bizzarro e perfino provocatorio, da anni quel Comitato è…

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy