• 18/01 @ 19:02, La crisi dei giornali: notizie poche, commenti troppi, e gara a chi la spara prima e più grossa, di Roberto Ezio Po… https://t.co/G3RrZU7kCL
  • 18/01 @ 12:43, Meno Kant, più Burke. L'”Ordine mondiale” secondo Henry Kissinger, di Michele Marsonet https://t.co/b0wiy8YhdX
  • 18/01 @ 08:41, Prendere tempo ad ogni costo, ma fino a che punto il Quirinale può ignorare la crisi della maggioranza e le sue der… https://t.co/Y2Qy1Xo7fh
  • 17/01 @ 19:16, E se il generale Soleimani fosse diventato troppo ingombrante anche per l’Iran? di Dorian Gray https://t.co/NVvqJRnNOl
  • 17/01 @ 12:38, Altro che sovranista ante litteram, Bettino Craxi voleva più Europa. E la ottenne https://t.co/yV4lxrxIjb
  • 17/01 @ 08:18, Referendum elettorale troppo manipolativo, ma la Consulta può manipolare la Costituzione a suo piacimento e conveni… https://t.co/K5CWZ5BkHP

Tag brexit


L’Ue pronta ad accogliere la Scozia per ripicca, ma Johnson dice no Indyref2

Avatar di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

Con una lettera breve ma dai toni decisi, Boris Johnson ha informato la First Minister scozzese, Nicola Sturgeon, della sua intenzione di non concedere al Parlamento di Edimburgo la possibilità di attivare la Sezione 30 dello Scotland Act per la concessione del potere di indire un nuovo referendum sull’indipendenza scozzese, il cosiddetto Indyref2. Johnson, che…

Paradosso Labour: leader socialista e partito della classe medio-alta cosmopolita

Avatar di Alessandra Bocchi, in Esteri, Quotidiano, del

L’intervista a una giovane elettrice laburista che manifestava a Londra contro la vittoria del Partito conservatore alle elezioni politiche del 12 dicembre scorso dimostra perché il Labour ha perso così gravemente. La ragazza ha un accento aristocratico che proviene dalle zone più benestanti di Londra e indossa una maglietta con scritto “Fuck Boris”. Nell’intervista dice…

Questione scozzese ultima trincea degli euroinomani: ma l’indipendentismo non era il male assoluto?

Dario Mazzocchi di Dario Mazzocchi, in Esteri, Quotidiano, del

L’addio di Edimburgo a Londra sembra essere diventato il nuovo castigo per vendicare l’affronto Brexit in cui spera chi non vede altro che un unico super-stato: l’Unione europea Prima c’era il backstop, poi è arrivato il Vallo d’Adriano. Dalla questione del confine tra la Repubblica d’Irlanda e l’Irlanda del Nord, che solo poche settimane fa…

Brexit: tra Thatcher e Churchill, le prossime mosse di BoJo per sfuggire all’egemonia europea

Avatar di Choo Choo Walters, in Esteri, Quotidiano, del

“If this long island story of ours is to end at last, let it end only when each one of us lies choking in his own blood upon the ground.”(Winston Churchill, 1940, nel rifiutare la proposta di resa avanzata dall’ambasciata italiana e caldeggiata da larga parte dell’establishment Conservatore) È frequente osservazione – anche tra chi,…

Valanga Boris: travolti Corbyn, europeisti e competenti nostrani che come al solito non hanno capito nulla

Avatar di Dario Mazzocchi e Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Non solo “Brexit done”. Un capolavoro politico e di leadership: ha schiacciato Corbyn nell’angolo Remain scippandogli i voti dei Leavers laburisti e finito il lavoro puntando su industria e sanità pubblica, facendo dei Tories un One Nation Party I numeri sono implacabili: 365 seggi a 202. Per i Tories una vittoria storica: la più ampia…

L’isteria antipopulista genera mostri, anche quando non ci sono: il caso britannico

Dario Mazzocchi di Dario Mazzocchi, in Esteri, Quotidiano, del

C’è gran fermento in giro per l’Europa perché alla Lega di Salvini in Italia, ad Alternative für Deutschland in Germania, al Front National di Marie Le Pen in Francia e ai sovranisti d’Ungheria e Polonia si sono aggiunti da domenica sera gli spagnoli di Vox, giunti terzi nell’ultimissima tornata elettorale. Ancor prima che l’esito delle…

Ecco le dieci peggiori fake news su Brexit

Avatar di Daniele Meloni, in Esteri, Quotidiano, del

Una sbirciata al sito del Guardian, una alle tv mainstream e oplà! la bufala sulla Brexit è servita: ce n’è per tutti i gusti, dalla Famiglia Reale agli approvvigionamenti, passando per Parlamento e Cabinet. Ecco, da tre anni a questa parte le peggiori panzane sulla Brexit: 1 – “In caso di hard brexit la Regina…

La Thatcher pensava a un referendum sull’euro: destituirla ha solo ritardato la Brexit

Dario Mazzocchi di Dario Mazzocchi, in Esteri, Quotidiano, del

La rivelazione del biografo Charles Moore: la Lady di ferro voleva sottoporre la questione europea al giudizio popolare. L’entourage conservatore europeista la fece fuori prima, per non correre rischi, ma è la dimostrazione che il voto del 2016 arriva da lontano e non è un rigurgito populista I primi colpi della campagna elettorale britannica sono…

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy