• 15/02 @ 17:49, Dopo 14 secoli, lo scontro di civiltà tra Islam e Occidente è destinato a continuare: la premonizione di Hilaire Be… https://t.co/VVxTDDl638
  • 15/02 @ 08:48, Il Green New Deal di AOC: tra assistenzialismo ed ecologismo radicale, altro che sogno, sarebbe l’incubo americano,… https://t.co/HziTfElXc9
  • 14/02 @ 17:37, Il mercato dell’auto rallenta, ma il motore dell’innovazione non smette di girare, ammesso che non sia la politica… https://t.co/9AXCqgbGhY
  • 14/02 @ 17:36, Catalogna: un processo ai politici, non un processo politico, di Enzo Reale https://t.co/L5ZR1zT5jj
  • 14/02 @ 07:20, L’Europa declina, è sempre più divisa sulle scelte strategiche, ma va tutto bene: Verhofstadt c’è, di @jimmomo https://t.co/kHM4dbLXXy
  • 13/02 @ 18:01, AOC, ovvero il populismo di sinistra che non fa paura, di @DanieleMeloni80 https://t.co/TUErfk3l8t

Cultura


Il ricordo di Anna Marchesini, talento e coraggio non conformista

di Paola Sacchi, in Cultura, Quotidiano, del

Risentire domenica sera da Marzullo, a RaiUno, l’elegantissima Ludina Barzini, discendente dell’”eretico” inventore degli inviati speciali, Luigi Barzini senior, di Orvieto, inventore della Parigi-Pechino, inviato della rivolta dei GiovaniTurchi, morto in povertà… ecco risentire lei, la nipote, dire che Virginia Raffaele è la più grande, e non nominare mai la sua pur di fatto concittadina…

Progressisti o identitari? Due facce dell’Occidente che devono imparare a convivere a “macchia di leopardo”

di Marco Faraci, in Cultura, Quotidiano, del

In tutti i paesi, sia pure con equilibri e forme diverse, sta emergendo come mai prima un bipolarismo forte su questioni che non riguardano più l’economia, ma al contrario la concezione della società. C’è, innegabilmente, una parte di cittadini che si muove sempre più verso avanguardie culturali “progressiste”, dal femminismo all’accoglienza incondizionata per l’immigrazione, dai…

La crociata culturale e psicologica contro il genere maschile: dagli atenei angloassoni al marketing, aspettiamoci di tutto

di Martino Loiacono, in Cultura, Quotidiano, del

Un insieme di stereotipi negativi sugli uomini e sulla mascolinità racchiusi in due minuti. Si potrebbe riassumere così il nuovo spot di Gillette utilizzato per promuovere il proprio brand. Un attacco frontale a tutto ciò che riguarda l’orizzonte maschile, che viene rappresentato solo nei suoi lati peggiori. Gli uomini vengono dipinti seguendo due percorsi che…

La “moda” dell’educazione gender: da una battaglia per i diritti all’indottrinamento dei bambini

di Fabrizia Sabbatini, in Cultura, Quotidiano, del

È da qualche anno ormai che sentiamo parlare di società liquida e gender fluid. Fenomeno, quest’ultimo, evolutosi in una specie di moda per progressisti, un po’ come a suo tempo lo sono stati il veganesimo o l’ecologismo sfrenato. Le star di Hollywood – anche quelle che nel frattempo hanno acquisito titoli nobiliari, vedasi la neo-duchessa…

Cento anni dopo, la lezione dell’Appello ai liberi e forti di don Luigi Sturzo

di Giuseppe Portonera, in Cultura, Politica, Quotidiano, del

Cento anni fa, il 18 gennaio 1919, don Luigi Sturzo pubblicava e diffondeva il suo celebre “Appello ai liberi e forti”. Rileggerlo, a distanza di così tanto tempo, è impressionante, perché si resta ammutoliti di fronte alla modernità e all’attualità del testo e perché da esso emerge immediatamente la distanza che separa Sturzo dall’ideal-tipo del…

Apprezzabile lo sforzo di Baricco che suona la sveglia alle élites, ma cade nello stesso errore che denuncia

Federico Punzi di Federico Punzi, in Cultura, Politica, Quotidiano, del

Apprezzabile sforzo quello di Alessandro Baricco, su la Repubblica di ieri, nel dibattito che semplificando siamo soliti sintetizzare nell’espressione “popolo vs élite”. Articolo da leggere il suo “E ora le élite si mettano in gioco”. Apprezzabile sforzo soprattutto laddove suggerisce alle élites di smetterla di arroccarsi; di abbandonare una narrazione negazionista e autoassolutoria, addirittura complottista,…

Le radici della crisi di credibilità della stampa mainstream: le categorie ideologiche del “giornalista collettivo”

di Stefano Magni, in Cultura, Media, Quotidiano, del

Qualche riflessione sulla crisi dei media si impone. I dati sulle vendite dei grandi giornali ci mostrano un quadro impietoso. Se nel 2008 il Corriere della Sera vendeva circa 466mila copie, oggi ne vende poco più di 212mila. La Repubblica idem: da quasi 443mila alle attuali 166mila. E non si salva nessuno: né la destra,…

L’ossessione del gender gap: uguali a tutti i costi. Inganni e ipocrisie dell’ideologia femminista

di Fabrizia Sabbatini, in Cultura, Politica, Quotidiano, del

Il World Economic Forum ha pubblicato un report sulla disparità di genere – l’Italia è al 70° posto fra i 149 Paesi analizzati – e subito tutta la stampa mainstream è intervenuta con svariati articoli sul gender gap, commenti e riflessioni da parte di tristi rappresentanti di comitati femminili, donne che rivendicano libertà e che…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy