• 01/05 @ 08:02, Al “cuore” del caro-energia: il rischio estinzione di massa delle imprese e le possibili soluzioni, di Mario Menich… https://t.co/CHABASUhfM
  • 23/04 @ 11:16, Berlino rinuncerà mai al gas russo? Le promesse tedesche sembrano scritte sull’acqua, di Musso https://t.co/QWQOAc63tw
  • 21/04 @ 16:03, Putin, la Chiesa ortodossa e la dottrina del Russkij Mir per “rieducare” il mondo, di Michele Marsonet https://t.co/RZ4QllB5Jg
  • 21/04 @ 16:02, Draghi si vanta e la “libera informazione” non oppone un fiato, di Max Del Papa https://t.co/cnkz3HXBqh
  • 13/04 @ 19:56, Quando parlare delle Foibe era vietato: intervista a Daniele Moro, di Nathan Greppi https://t.co/nIJrCSB7JV
  • 13/04 @ 19:56, Putin & Friends: viaggio nel sottobosco dei putiniani italiani, di Fabrizio Baldi https://t.co/ufRBnryeOC

Articoli


di Roberto Ezio Pozzo


Un’instancabile fucina di distinguo e incoerenza per non pagare mai dazio

di Roberto Ezio Pozzo, in Politica, Quotidiano, del

Qualche giorno fa, su queste pagine, vi parlavo della mia personalissima idiosincrasia per il pensiero contorto e troppo complesso. Da sempre convinto che le cose più importanti della vita siano lineari e prive di troppe sfaccettature, non ho mai fatto mistero di mal sopportare troppi distinguo, troppe argomentazioni surrettizie e posticce quando si tratti di…

La complessità ultimo trucco degli “esperti”: troppo comoda la tattica dei mille distinguo

di Roberto Ezio Pozzo, in Media, Quotidiano, del

Se dovessimo identificare un denominatore comune in tanti ragionamenti che sentiamo in questi giorni, probabilmente sarebbe la totale assenza di pensiero lineare. Sembriamo tutti alla ricerca di una spiegazione complessa ai fenomeni più scontati e prevedibili che caratterizzano questi nostri giorni di timori ed incertezze senza limiti. Riusciamo perfino a cercare spiegazioni arzigogolate per la…

In Italia la solita retorica pret-a-porter degli sbandieratori arcobaleno

di Roberto Ezio Pozzo, in Politica, Quotidiano, del

Com’era ampiamente prevedibile, anche in occasione della guerra russo-ucraina abbiamo reagito con il nostro inconfondibile stile. Per l’ennesima volta, la preoccupazione principale è quella di “fare bella figura” con gli amici, ossia di farci vedere “sul pezzo”, senza chiederci se esso sia effettivamente, com’è in questi giorni, un vero pezzo di artiglieria o soltanto una…

Stato di emergenza: messo da parte lo stato di diritto, governano “a braccio”

di Roberto Ezio Pozzo, in Politica, Quotidiano, del

Una delle domande che molti si pongono, in questi giorni è la seguente: “Ma in Italia esiste ancora lo stato di diritto?” Molteplici le risposte, che spaziano da un fideistico “certamente!” al dubitativo e diffusissimo “Boh?”. Partiamo dalle basi. In linea di massima, ammesso che le linee di massima valgano ancora, le fonti del diritto…

Venti di cyber-war in Ucraina: reti e sistemi sempre più esposti ad attacchi

di Roberto Ezio Pozzo, in Esteri, Quotidiano, del

Ritorno oggi su un argomento che ho già trattato più volte in passato, ossia sull’importanza delle nuove armi cibernetiche nello scacchiere internazionale. Nell’attuale scenario della crescente tensione tra Russia e Ucraina, che peraltro coinvolge da vicino gli Stati Uniti e tutti i Paesi facenti parte della Nato, ci sono importanti ed autorevoli segnali ad indicare…

“Stare un passo indietro”: per le emergenze meglio non affidarsi solo a internet e cellulari

di Roberto Ezio Pozzo, in Media, Quotidiano, del

“Pronto, chi parla?” si diceva una volta, rispondendo dal telefono bigrigio della SIP che aveva emesso qualche squillo, standardizzato per tutti. Nella frase fatta di chi rispondeva ad una chiamata c’era già tutto: la dichiarazione di essere pronto ad intraprendere una conversazione (allora via filo) con l’altro interlocutore e la richiesta di qualificarsi, secondo una minima…

Vietato dubitare, pretendono solo cieca adesione: ma è la negazione della Scienza

di Roberto Ezio Pozzo, in Politica, Quotidiano, del

Da oltre un anno e mezzo non si parla più di “mascherine altruiste” per indicare quelle chirurgiche, e di “mascherine egoiste” per il tipo FFP2. Non era male, come trovata pubblicitaria, perché rendeva l’idea, probabilmente attendibile dal punto di vista scientifico, della diversa funzione: più spiccatamente rivolta alla protezione degli altri quelle chirurgiche e più…

Uno Stato a rotelle: se in emergenza la burocrazia trionfa più che mai

di Roberto Ezio Pozzo, in Politica, Quotidiano, del

Vi sono circostanze della vita nelle quali è necessario fermarsi un attimo a riflettere e chiedersi se quanto noi stiamo facendo nella società civile (ammesso che n’esista ancora una) sia ancora utile per noi e per i nostri consimili. In un momento storico come questo, caratterizzato da un’estrema incertezza del futuro nonché dall’amara constatazione che…

No, non siamo in guerra. Peggio: il rischio dell’emergenza permanente

di Roberto Ezio Pozzo, in Politica, Quotidiano, del

Quello che la pandemia Covid-19 ha causato nel mondo intero può essere analizzato in diversi modi, ma certamente uno degli aspetti meno trattati dai media è l’impatto sulla società in generale e sui poteri statali in senso lato. Se, da sempre, dominava una mentalità massicciamente orientata a considerare i governanti quali unici artefici dei destini della…

Atlantico Quotidiano © 2022, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy