• 23/01 @ 19:32, Passato inosservato il vero erede di Qassem Soleimani: Mohammad Hejazi, di Dorian Gray https://t.co/6nhw0GiS55
  • 23/01 @ 19:31, Non si vince la battaglia culturale replicando faziosità e dogmatismo della sinistra, di Corrado Ocone https://t.co/IJjT10knaQ
  • 23/01 @ 12:30, La locomotiva Trump a Davos: dopo la tregua con la Cina, nel mirino l’Europa, di @jimmomo https://t.co/237Z9rHA6X
  • 22/01 @ 19:20, Nel voto in Emilia Romagna la reazione del sistema a Salvini e due visioni di democrazia, di Franco Carinci https://t.co/YfCtjS5Fz8
  • 22/01 @ 18:13, Richard Jewell: il conservatore libertario Clint Eastwood non delude mai, di @Capezzone https://t.co/tKEG0b8eHm
  • 22/01 @ 11:37, Le virtù del nazionalismo secondo Yoram Hazony: ma attenzione ai difetti e alle semplificazioni sul liberalismo, di… https://t.co/iJAolFBH7Y

Articoli

Avatar
di Martino Loiacono


Il caso Craxi è più che mai aperto: i suoi nemici avevano torto e la storia è ancora da scrivere

Avatar di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

Il ventesimo anniversario della scomparsa di Bettino Craxi ha riaperto un dibattito che era finito su un binario morto. La condanna morale inflittagli negli anni di Mani Pulite sembrava definitiva. Ma fortunatamente, con il passare del tempo, è iniziata una seria rivalutazione della sua figura. Ripercorrere storicamente la sua vicenda può dunque aiutare a comprendere…

Le dinamiche del finanziamento alla politica e quel “clima infame” che portarono Craxi ad Hammamet

Avatar di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

La lontananza dall’Italia, la perdita del potere e la malattia. Sono queste le sofferenze che prova a descrivere Hammamet, il nuovo film di Gianni Amelio su Bettino Craxi. Un film che ha il merito di riportare all’attenzione il leader socialista, anche se non riesce, o probabilmente non vuole, focalizzarsi sui fatti e gli episodi che…

Non hanno proposte, ma pretese: la banalità delle Sardine, partigiani senza fascismo

Avatar di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

Un insieme di banalità presentate con grande enfasi retorica. Si potrebbe riassumere così la manifestazione delle sardine di sabato scorso a Roma. Nonostante un’enorme mobilitazione, da Piazza San Giovanni non sono emerse proposte ma solo pretese. Confuse, pasticciate e infarcite di banalità. La banalità. Forse è questa la dimensione propria delle sardine. Che, certo, manifestano,…

Il pericolo della “identity politics”: se alla battaglia delle idee si sostituisce lo scontro delle identità la politica si balcanizza

Avatar di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

Giovanissima, donna, ma soprattutto figlia di due lesbiche. Sono queste le caratteristiche che hanno portato all’onore delle cronache Sanna Marin, la nuova premier della Finlandia. Certo, l’essere una donna in un governo composto per la maggioranza da donne ha destato un interesse non secondario, ma l’orientamento sessuale delle madri è sembrato fin da subito il…

Per Conte l’anno bellissimo si chiude con un incubo: il collante dell’antisalvinismo non basta

Avatar di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

Doveva essere un “anno bellissimo”. Si sta invece trasformando in un incubo. Per Giuseppe Conte, la situazione sta volgendo al peggio. Sembrava che la sua giravolta potesse mettere all’angolo Salvini e il centrodestra, garantendogli quattro anni di stabilità. Come era prevedibile, è successo tutt’altro. Dopo l’iniziale entusiasmo sono iniziati litigi, tensioni e aspre contese. E,…

Il Muro di Berlino senza padri: la sua caduta e la storia strumentalizzate contro il “sovranismo”

Avatar di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

A leggere alcuni post di commentatori e politici sul trentennale della caduta del Muro di Berlino, sembra che quel muro non avesse nulla a che vedere con il comunismo. Termine che spesso non viene nemmeno utilizzato. Quasi che il Muro fosse una struttura architettonica piazzata lì per motivi ignoti. Forse per ragioni nazionalistiche o per fermare l’immigrazione (e non…

Da quando la sinistra non vince più, Internet è diventato una “fogna” da ingabbiare se non chiudere

Avatar di Martino Loiacono, in Politica, Quotidiano, del

Dopo la disfatta della coalizione giallorossa in Umbria puntuali, come al solito, sono giunte le critiche a internet e ai social media. In quest’ultima occasione, forse per una coincidenza, sono partite da Luigi Marattin. Il deputato di Italia Viva ha infatti proposto di obbligare chiunque apra un profilo social a registrarsi usando un documento d’identità…

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy