• 25/04 @ 08:59, Quella pavidità culturale, quel “patologico odio di sé” che disarma l’Europa di fronte all’Islam radicale. Intervis… https://t.co/zyWlAp5tBM
  • 25/04 @ 08:58, La dietrologia e il retroscenismo uccidono i giornali italiani, di @ric_boccolucci https://t.co/36C4d8ocvK
  • 25/04 @ 07:58, “500 giorni. Napoleone dall’Elba a Sant’Elena”, di Gianmarco Pondrano Altavilla https://t.co/LltPhGWiaN
  • 25/04 @ 07:57, Cronache famigliari in tempi di Brexit: fratelli su fronti opposti, o dalla stessa parte, ma non allo stesso modo,… https://t.co/GfGhyTpHlu
  • 24/04 @ 20:59, La difesa dei cristiani perseguitati in tutto il mondo un dovere innanzitutto per liberali e laici, di Roberto Penn… https://t.co/PKmPufoht7
  • 24/04 @ 20:58, Negri si corregge: se le imprese non fanno affari con l’Iran non è per la “lobby ebraica” https://t.co/kDgtissSJs

Articoli

Avatar
di Federico Rossi


Israele ha scelto ancora Netanyahu, con buona pace di media liberal e sondaggisti

Avatar di Federico Rossi, in Esteri, Quotidiano, del

Benjamin Netanyahu ha vinto le elezioni legislative israeliane. Questa, stando ai racconti pre-voto di media e sondaggi, dovrebbe già essere la notizia. Bibi, come viene soprannominato il quattro (ormai cinque) volte premier d’Israele, ha quindi ribaltato il pronostico, o meglio, la speranza di media e giornali locali ed internazionali che spingevano per Benny Gantz. Il…

Santa Sofia una moschea? L’ennesima conferma: la Turchia di Erdogan non è Europa

Avatar di Federico Rossi, in Esteri, Quotidiano, del

“Santa Sofia non sarà più un museo. Il suo status cambierà. La chiameremo moschea”. Queste le dichiarazioni rilasciate dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan giovedì scorso. In Turchia si svolgeranno domenica le elezioni amministrative ed il reis non poteva esimersi dalla consueta “uscita” propagandistica, utile a recuperare o mantenere i voti dell’islam più estremista e…

Ucraina alle urne, tra sfide interne e tensioni con Mosca

Avatar di Federico Rossi, in Esteri, Quotidiano, del

Domenica 31 marzo si terranno le elezioni presidenziali in Ucraina. Un fronte forse un po’ dimenticato, che non attira più le attenzioni di media e giornali come tra 2013 e 2014. Sono già passati cinque anni dalle proteste in piazza Maidan contro il presidente Yanukovych ed a favore di un avvicinamento di Kiev a Ue…

Al via il processo contro gli indipendentisti catalani: un’altra sfida che vede l’Ue latitante

Avatar di Federico Rossi, in Esteri, Quotidiano, del

Il 12 febbraio prenderà il via il processo ai prigionieri politici catalani, ritenuti colpevoli, dalla giustizia spagnola, del reato di ribellione. Tutto gira intorno al referendum del primo ottobre 2017. Figure di spicco della politica catalana sono incarcerate da più di un anno per il semplice fatto di aver dato a milioni di cittadini la…

La crisi di governo in Belgio sul Global Compact apre la lunga campagna per le Europee

Avatar di Federico Rossi, in Esteri, Quotidiano, del

Poco più di una settimana fa, il partito belga col gruppo parlamentare più grande, la Nuova Alleanza Fiamminga (N-VA), aveva tolto il suo appoggio all’esecutivo di centrodestra che di conseguenza non avrebbe avuto più la maggioranza. Ergo, il premier belga Charles Michel è stato costretto alle dimissioni. La coalizione di governo era composta, oltre che…

Gilets jaunes: le proteste in Francia e la fine della favola Macron

Avatar di Federico Rossi, in Esteri, Quotidiano, del

La luna di miele tra i francesi ed Emmanuel Macron è durata poco più di un anno. Le proteste dei gilets jaunes (dal giubbotto catarifrangente che indossano) sono solo la punta dell’iceberg di un’insofferenza diffusa contro l’inquilino dell’Eliseo e fotografata da tempo dai sondaggi. Il macronismo, dopo settimane di sbandate, è andato a schiantarsi sul…

Da Torino e dal Sì alla Tav deve ripartire la politica per far tornare grande l’Italia

Avatar di Federico Rossi, in Economia, Politica, Quotidiano, del

“Noi avevamo la scelta della via; abbiamo preferito quella della risoluzione e dell’arditezza; non possiamo rimanere a metà; è per noi una condizione vitale, un’alternativa impreteribile: o progredire, o perire” con queste parole Cavour esortava i deputati del Regno di Sardegna a votare a favore del traforo del Moncenisio, nel 1857. Oggi, a distanza di…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy