• 26/09 @ 10:07, Il paradosso della rivoluzione bielorussa: se l’Ue non si fa viva, il Paese si consegnerà a Putin, di Enzo Reale https://t.co/815zvZPIVy
  • 26/09 @ 10:06, Abbandonando politica linguistica e scuole italiane all’estero, l’Italia rinuncia al suo soft power https://t.co/7ei1Q8zoUO
  • 25/09 @ 19:40, Dal cargo Bana, ecco il filo rosso tra Ankara e Hezbollah. E l’Italia presa nel mezzo delle trame islamiste https://t.co/JhL0z88q14
  • 25/09 @ 19:39, Ecco cosa sta davvero accadendo in America: gli ultimi giorni di Jake Gardner, di Max Balestra https://t.co/kl58DemlSY
  • 25/09 @ 17:09, Un fantasma si aggira per l’Europa, un nemico invisibile: e no, non è il coronavirus, di Adriano Angelini Sut https://t.co/CItRuyZSam
  • 25/09 @ 17:09, Cosa volete da Salvini e Meloni? Ecco cosa manca al centrodestra: un elogio e qualche idea, di Daniele Capezzone https://t.co/mYI1mPmIlz

Articoli

Federico Punzi
di Federico Punzi


Thatcherite. Anti-anti-Trump. Anti-anti-Brexit. Direttore editoriale di Atlantico. Giornalista per Radio Radicale, dove cura le trasmissioni dei lavori parlamentari e le rubriche Speciale Commissioni e Agenda settimanale. Ha pubblicato "Brexit. La Sfida" (Giubilei Regnani, 2017)

“Trump was right”: i messaggi fra gli agenti confermano il ruolo di Obama. E l’FBI si è basata su una sospetta spia russa

Federico Punzi di Federico Punzi, in Rubriche, Speciale ItalyGate, del

Altro che “transizione pacifica”… Ecco come nel 2017 Obama tentò, in parte riuscendovi, di tendere una trappola al suo successore per delegittimarlo e porre le basi per l’impeachment, con la complicità dei vertici dell’FBI e del capo della CIA Brennan. L’FBI sapeva che la fonte principale del dossier Steele era una sospetta spia russa ma…

Il centrodestra manca la spallata, Zingaretti sorride nel bunker, tonfo 5 Stelle. E il Sì “sfiducia” il Parlamento

Federico Punzi di Federico Punzi, in Politica, Quotidiano, del

Il giochino delle aspettative pre-elettorali che preparano lo spin post-elettorale lo lasciamo volentieri alla bolla mainstream che in queste ore vi sta raccontando con sprezzo del ridicolo il trionfo del Pd di Zingaretti e la legnata presa dai leader di centrodestra che, poveretti, dovranno rimboccarsi le maniche e ripartire dalle 15 regioni che governano e…

Raffreddamento tattico tra Ue e Cina: è la Germania il vero anello debole dell’Europa con Pechino

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Non è andato bene il vertice Ue-Cina tenuto ieri in videoconferenza. Le relazioni Ue-Cina si stanno raffreddando. E mentre Pechino si sforzava di imprimere il suo spin alla narrazione sul summit – con il presidente Xi Jinping che, tramite l’agenzia Xinhua, parlava di una inesistente “accelerata” dei colloqui sul trattato per gli investimenti, con l’obiettivo…

Brexit: l’Ue bullizza il Regno Unito violando l’accordo, ma i media inquadrano solo il fallo di reazione di Londra

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Il nostro corrispondente unico ha colpito ancora, ma stavolta su Brexit. Come al solito, non leggono, non ascoltano. O meglio, leggono e ascoltano – e riportano – solo ciò che fa comodo, ciò che sembra avvalorare la loro versione preconfezionata degli eventi. Tutto viene strumentalizzato pur di distribuire a senso unico torti e ragioni, pur…

Nord Stream 2 svela l’ipocrisia tedesca: sul caso Navalny, quelle di Angela Merkel rischiano di restare chiacchiere

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Finalmente qualcuno se n’è accorto. Il caso Navalny ha acceso i riflettori sulla gigantesca contraddizione che rende poco credibile la dura reazione di Berlino nei confronti di Mosca: quel Nord Stream 2 di cui molte volte abbiamo parlato su Atlantico Quotidiano. Una contraddizione ben in evidenza da anni, come la lettera rubata del famoso racconto…

Il “302” dell’FBI su Mifsud: un interrogatorio fin troppo breve e superficiale per un sospetto agente russo

Federico Punzi di Federico Punzi, in Rubriche, Speciale ItalyGate, del

È finalmente uscito fuori, due giorni fa, il “302” di Joseph Mifsud, il rapporto redatto dall’FBI sull’interrogatorio del professore maltese tenuto a Washington nel febbraio 2017. Due paginette che confermano tutte le contraddizioni che in questi mesi abbiamo evidenziato su Atlantico Quotidiano circa la condotta del team Mueller e l’intero impianto dell’inchiesta Russiagate. Ci siamo…

Recovery-Mes: una polizza di assicurazione politica, Italia legata mani e piedi e governo blindato

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Il “Recovery Mes” non serve a rilanciare l’economia, ma a ipotecare il futuro politico del nostro Paese, blindando l’unica formula di governo che offre sufficienti garanzie all’Ue; non aiuterà famiglie e imprese, ma un sistema di potere in crisi di consenso… Un accordo “storico”. Squillano le trombe delle quinte colonne dell’europeismo: politici e giornali eurolirici…

“Il vento sta cambiando”. Su Hong Kong e 5G si intensifica l’offensiva di Trump contro Pechino

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Ma resta l’ostacolo Merkel, mentre il Team Biden studia il ritorno all’engagement con Pechino Con il bando di Huawei dallo sviluppo della rete 5G il governo Johnson ha portato a compimento una svolta che stava maturando da mesi, come anticipato da Atlantico Quotidiano nei diversi articoli del nostro Daniele Meloni. Il ripensamento di Londra –…

Hong Kong perde la libertà e l’Ue tedesca temporeggia sulla Cina, sperando che vinca Biden

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

A Pechino interpretano la discussione europea sull’autonomia strategica non come la prova di un’Europa più unita, ma, al contrario, come un segno di indebolimento, dato che l’Ue si sta separando dal principale garante della sua sicurezza: gli Stati Uniti. Lo smantellamento dell’alleanza transatlantica – opera da tempo dell’Ue a guida tedesca, non dell’amministrazione Trump come…

Trump firma: meno truppe Usa in Germania. E le nuove sanzioni contro Nord Stream 2 fanno tremare Berlino

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

È ufficiale: il tetto massimo dei soldati Usa stanziati in Germania passa da 52 mila a 25 mila. Ieri il presidente Trump ha approvato il piano del Pentagono per l’annunciato ritiro entro settembre di 9.500 militari, essendo ad oggi 34.500 quelli presenti nel Paese. La proposta approvata, ha assicurato un portavoce del Pentagono, non solo…

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy