• 19/10 @ 12:19, In Italia si condona, ma non si affronta il vero problema: non si abbassano mai le tasse, di Roberto Penna https://t.co/DI1CCtz8Fm
  • 18/10 @ 12:34, Bettino Craxi, un nuovo volume di scritti di politica estera: il tempo galantuomo (mai abbastanza) gli restituisce… https://t.co/KfpHcKqSgN
  • 18/10 @ 06:35, L’esperança chiamata Bolsonaro, di Pietro Bassi https://t.co/JuqqTm9HdD
  • 17/10 @ 18:31, Comprendere il caso Khashoggi: perché rompere con l’Arabia Saudita sarebbe un folle autogol, di @jimmomo https://t.co/34neIBm3zw
  • 17/10 @ 18:30, Day by Day: un’immersione nel Mediterraneo a Copenaghen e lo ShowRum a Roma, di Gianfranco Ferroni https://t.co/L6RD75zBoP
  • 17/10 @ 07:35, Cambiano i tempi e gli avversari, ma il fascismo degli antifascisti è quello di sempre, di Max Del Papa https://t.co/VosawbiaSn

Articoli


di Fabrizia Sabbatini


No, la storia non è finita e l’ordine liberale è in crisi, secondo Simon Heffer

di Fabrizia Sabbatini, in Libri, Recensioni, del

Se nel 1954 il filosofo tedesco Carl Schmitt dialogava col potere, oggi lo storico britannico Simon Heffer prosegue quella stessa narrazione in “Una breve storia del potere”, un brillante saggio appena pubblicato da Liberilibri. Non è un caso che proprio Carl Schmitt avesse già spiegato diversi decenni prima, con il suo profetico “Terra e mare”, quel…

“La capitale” di Menasse: amara parodia di una Ue sul viale del tramonto

di Fabrizia Sabbatini, in Libri, Recensioni, del

Un grosso maiale si aggira per le strade del centro di Bruxelles – l’immagine è felliniana, onirica e nasce dalla penna di Robert Menasse, autore de La capitale (Sellerio) – si tratta di un essere ingordo, il manifestarsi di una impurità nel cuore dell’Europa. L’UE è agli sgoccioli, secondo le indagini dell’eurobarometro la fiducia nei…

Democrazia liberale possibile solo entro i confini nazionali: le 21 lezioni di Harari per il XXI secolo

di Fabrizia Sabbatini, in Libri, Recensioni, del

“Una comunità nazionale è qualcosa di assai più profondo di una collezione di individui che si tollerano reciprocamente” “Come le élite sovietiche alla fine degli anni ottanta del Novecento, i liberali non comprendono come la storia abbia potuto deviare dal suo corso preordinato, e non dispongono di un altro riferimento per interpretare la realtà”. Così…

Lo Stato totalitario e gli scenari orwelliani di Corrado Alvaro

di Fabrizia Sabbatini, in Libri, Recensioni, del

“Perchè fa così la gente istruita, ha paura della gente ignorante.” È il 1938 quando Valentino Bompiani pubblica “L’uomo è forte” di Corrado Alvaro, romanzo distopico che fu oggetto di censura fascista per la rappresentazione di un oscuro regime totalitario; è l’estate del 2018 quando la stessa casa editrice lo ripubblica e per certi versi…

“Le sere”. L’antieroe cinico e dissacrante di Gerard Reve

di Fabrizia Sabbatini, in Libri, Recensioni, del

“Che diritto ho di essere tanto indifferente?” È l’inverno del 1946, le strade di Amsterdam sono ventose e ghiacciate e nella vita di Frits van Egters non succede assolutamente niente. Mentre il tempo scorre inesorabile il discusso scrittore olandese Gerard Reve ci conduce nel vuoto dell’umana realtà con “Le sere”, un romanzo dal retrogusto esistenzialista…

Libertini, libertine. Avventure e filosofie del libero amore da Lord Byron a George Best

di Fabrizia Sabbatini, in Libri, Recensioni, del

“Ecco la contraddizione filosofica ed esistenziale che giace al cuore del libertinismo: l’amore, fatto esclusivo per definizione, viene moltiplicato.” Eretici, depravati, scandalosi, disperati, immorali, cortesi, raffinati, gentili, intellettuali. Liberi spiriti e ribelli d’amore, in una parola: libertini. Così, in questo frammento di mezza estate, il filosofo e performer teatrale Cesare Catà ci accompagna in un…

Recensioni. Il visionario Sorokin, tra libri (e uomini) che bruciano in “Manaraga – La montagna dei libri”

di Fabrizia Sabbatini, in Quotidiano, Recensioni, del

“Un libro è un mondo intero, che se n’è andato per sempre. In un certo qual modo posso definirmi un romantico.” È il 2037 e l’epoca di Gutenberg si è conclusa con il pieno trionfo dell’elettricità, la carta stampata è una delle vittime della postmodernità, i libri non si stampano più, sono ridotti a cimeli…

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy