• 11/07 @ 17:30, In casa Tories è SunakMania, tutti pazzi per il Cancelliere, di Daniele Meloni https://t.co/ufk6sQw0Yv
  • 11/07 @ 17:29, Con il nuovo governo a Baghdad per gli iraniani la musica è cambiata https://t.co/ZDiVLfAjIJ
  • 11/07 @ 17:29, Non è “divisivo” Trump, ma chi vuole cancellare le identità degli Stati e la memoria dei vinti, di Stefano Magni https://t.co/VqXDf9oCR6
  • 09/07 @ 07:26, Tutto ciò che vi è stato detto di male su Cristoforo Colombo è una balla https://t.co/xsy8EsMET1
  • 08/07 @ 18:54, Piloti ricoperti d’oro da regimi autoritari e razzisti ci spiegano l’antirazzismo, di Marco Faraci https://t.co/3SjnRuUysH
  • 08/07 @ 18:53, Usa 2020: basterà parlar male di Trump per battere Trump? https://t.co/oXmMJAXS0p

Articoli

Avatar
di Adriano Angelini Sut


“L’uomo di Pietroburgo” di Ken Follett: 1914, dalla Russia a Londra per commettere un delitto e cambiare la storia

Avatar di Adriano Angelini Sut, in Atlas - Parole e Musica, Recensioni, del

Solo quando si arriva alla fine di questo romanzo e si legge l’epilogo si capisce che la storia è realmente accaduta e che se fosse andata diversamente forse anche la Storia con la maiuscola sarebbe andata diversamente. Siamo nell’Inghilterra del 1914, a pochi mesi dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale. Un giovane Winston Churchill, primo…

“L’ombra del vento” di Zafon: la Barcellona gotica che ha ammaliato il mondo

Avatar di Adriano Angelini Sut, in Atlas - Parole e Musica, Recensioni, del

Secondo Ruiz Zafon, Barcellona è femmina, vanitosa e crudele. E come tale ammalia. Posso confermarlo dopo averci vissuto per un po’. E forse l’averci vissuto è anche per merito di questo capolavoro assoluto. Non saprei come definirlo. Probabile che, come tutti i grandi libri della storia della letteratura, travalichi i generi. “L’ombra del vento” (Mondadori,…

“La famiglia”, di Ed Sanders e la bolla dell’estate del 1969: l’eccidio, il virus e le rivolte

Avatar di Adriano Angelini Sut, in Atlas - Parole e Musica, Recensioni, del

Quando Charlie Manson nel 1967 uscì di prigione, l’America era un posto diverso da quello che aveva lasciato. Veniva dalla McNeil Island, una prigione di massima sicurezza nello stato di Washington; nel 1960 una sentenza di dieci anni per sfruttamento della prostituzione lo aveva definitivamente incastrato. Da dieci divennero sette per buona condotta. In sette…

Inginocchiatevi anche per i cristiani, gli omosessuali e le donne massacrati dall’Islam

Avatar di Adriano Angelini Sut, in In Cold Blood, Rubriche, del

Mi ha fatto un certo effetto, da tifoso, vedere la prima pagina del Romanista che lo scorso 3 giugno titolava “We Can’t Breathe” e sullo sfondo i calciatori della Roma che s’inginocchiano, in questa sceneggiata antirazzista che ha preso ormai piede negli Stati Uniti (e non solo purtroppo) e che in realtà ha l’unico scopo…

“Sottomissione” di Houellebecq: come la sinistra regala la Francia agli islamisti su un piatto d’argento

Avatar di Adriano Angelini Sut, in Atlas - Parole e Musica, Recensioni, del

“Sottomissione”, uscito in Italia per Bompiani (la vecchia Bompiani) il 7 gennaio del 2015, dopo il massacro jihadista alla redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo e al supermercato Kasher di Parigi, ci dice due cose: o l’autore ha avuto una sorta di intuizione magica, oppure ha avuto accesso (come del resto Francois, il personaggio del…

“Stato di Paura” di Michael Crichton: una storia di fanatismo e allarmismo che sembra parlare dei nostri giorni

Avatar di Adriano Angelini Sut, in Atlas - Parole e Musica, Recensioni, del

In un periodo come questo, rileggere questo fondamentale romanzo di Michael Crichton è un toccasana. Una boccata d’ossigeno. “Stato di Paura” (Garzanti, 2004) spiazza come solo le opere dei grandi scrittori sanno fare. La trama è semplice ma allo stesso tempo avvincente, come tutte le storie del romanziere americano, prematuramente scomparso nel novembre del 2008…

Tutta l’ipocrisia delle femministe progressiste che non provano orrore nel vedere una ragazza sottomessa

Avatar di Adriano Angelini Sut, in In Cold Blood, Rubriche, del

Ah se ci fosse ancora Oriana Fallaci, come le asfalterebbe queste femministe che ragliano senza un nesso, in malafede pure loro (perché non posso credere ad altro), inviperite da un anti-occidentalismo d’accatto. Fate pena, fate una pena infinita; avete combattuto il maschilismo occidentale, cattolico, patriarcal-capitalista, oggi per ripicca vi prostrate al nemico che farà di…

“La legge dei Padri” di Turow e il fallimento dei buoni propositi sessantottini

Avatar di Adriano Angelini Sut, in Atlas - Parole e Musica, Recensioni, del

Scott Turow, autore americano ingiustamente considerato soltanto uno scrittore di legal thriller, nel 1996 pubblicò questo romanzo ambizioso. Un affresco di come il movimento del ’68 a stelle e strisce abbia miseramente fallito nei suoi propositi. Ci sono tutti gli ingredienti per rendere “La legge dei Padri” (Mondadori, 1996) il grande romanzo americano, che racconta…

Il virus del contatto che apre tutte le ferite della contemporaneità

Avatar di Adriano Angelini Sut, in In Cold Blood, Rubriche, del

Vedo gente disperata, straziata, impaurita: cambiata. Parlo con amici che non sembrano più loro, è come se stessero subendo una mutazione interna. Nessuno scrittore sarebbe mai riuscito a immaginare una situazione simile, non a questi livelli. Le conseguenze di questa pandemia da Covid-19 iniziano a delinearsi sempre più: l’umanità sembra finalmente liberarsi dei suoi freni…

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy