• 15/02 @ 17:49, Dopo 14 secoli, lo scontro di civiltà tra Islam e Occidente è destinato a continuare: la premonizione di Hilaire Be… https://t.co/VVxTDDl638
  • 15/02 @ 08:48, Il Green New Deal di AOC: tra assistenzialismo ed ecologismo radicale, altro che sogno, sarebbe l’incubo americano,… https://t.co/HziTfElXc9
  • 14/02 @ 17:37, Il mercato dell’auto rallenta, ma il motore dell’innovazione non smette di girare, ammesso che non sia la politica… https://t.co/9AXCqgbGhY
  • 14/02 @ 17:36, Catalogna: un processo ai politici, non un processo politico, di Enzo Reale https://t.co/L5ZR1zT5jj
  • 14/02 @ 07:20, L’Europa declina, è sempre più divisa sulle scelte strategiche, ma va tutto bene: Verhofstadt c’è, di @jimmomo https://t.co/kHM4dbLXXy
  • 13/02 @ 18:01, AOC, ovvero il populismo di sinistra che non fa paura, di @DanieleMeloni80 https://t.co/TUErfk3l8t

L’Europa declina, è sempre più divisa sulle scelte strategiche, ma va tutto bene: Verhofstadt c’è

Federico Punzi di Federico Punzi, in Esteri, Quotidiano, del

Specchietti per le allodole. Del dibattito di martedì al Parlamento europeo sul futuro dell’Europa, che vedeva come interlocutore di turno il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte (assente per non meglio specificati “impegni” il presidente della Commissione Ue Juncker) non resta alcuna traccia, alcuna riflessione degna di nota, sui mainstream media, se non le polemiche…

Dopo 14 secoli, lo scontro di civiltà tra Islam e Occidente è destinato a continuare: la premonizione di Hilaire Belloc

di Rob Piccoli, in O, America!, Rubriche, del

Al culmine dell’egemonia occidentale sull’islam, all’inizio del XX secolo, uno storico franco-britannico, Hilaire Belloc, fece un’osservazione che, al tempo, poté sembrare esagerata, ma che oggi appare come una straordinaria premonizione: “Milioni di persone appartenenti alla ‘civiltà bianca’—cioè quella europea e americana—hanno dimenticato tutto dell’islam. Non sono mai venuti in contatto con esso. Danno per scontato…

Il Green New Deal di AOC: tra assistenzialismo ed ecologismo radicale, altro che sogno, sarebbe l’incubo americano

di Graziano Davoli, in Esteri, Quotidiano, del

Ultimamente l’universo Dem statunitense è diventato un mondo meraviglioso: pseudo nativi, ultra ecologisti e presunti nostalgici dei bei tempi che furono (quando l’asinello, nel profondo sud, si concedeva lunghi giri di valzer con i cappucci bianchi del KKK). Roba da far ribollire di invidia J.R.R. Tolkien e C.S. Lewis. All’appello, chiaramente, non può mancare lo…

Il mercato dell’auto rallenta, ma il motore dell’innovazione non smette di girare, ammesso che non sia la politica a spegnerlo

Dario Mazzocchi di Dario Mazzocchi, in Economia, Quotidiano, del

Tra i numeri che lasciano trasparire sintomi influenzali nell’economia mondiale, con stime di crescita riviste spesso al ribasso e orizzonti nuvolosi a causa di diverse perturbazioni tra Europa, Asia e America, balzano all’occhio le cifre negative del settore dell’auto. Le ultime, relative al mese di gennaio, segnano un sensibile ribasso per esempio in Italia: le…

Catalogna: un processo ai politici, non un processo politico

di Enzo Reale, in Esteri, Quotidiano, del

Il 10 febbraio scorso Atlantico Quotidiano pubblicava un articolo di Federico Rossi sul processo ai leaders indipendentisti catalani, che ha preso il via martedì scorso nella sala penale del Tribunal Supremo di Madrid. Tra i dodici imputati vi sono nove ex membri del governo catalano durante la presidenza di Carles Puigdemont, la presidentessa del Parlamento…

AOC, ovvero il populismo di sinistra che non fa paura

di Daniele Meloni, in Politica, Quotidiano, del

Il web genera mostri. I social poi, non ne parliamo. Come se non bastassero i nostri fenomeni tricolori, nel panorama politico internazionale brilla ora una nuova stella mediatica: la Dem Alexandra Ocasio-Cortez (AOC), giovane deputata newyorchese eletta al Congresso Usa nell’ultima tornata elettorale. Nel florilegio di letteratura accademica e giornalistica sulla natura del populismo –…

Il dilettantismo di Di Maio e Dibba non assolve l’arrogante Macron e non giustifica gli inchini del Pd

di Roberto Penna, in Politica, Quotidiano, del

Il dovere di ogni classe politica è quello di pretendere il rispetto per la propria nazione all’estero, senza nazionalismi d’antan e chiusure medioevali, ma con il corretto orgoglio. L’Italia ha molto da lavorare su questo, trovandosi sotto un’evidente pressione da parte dell’Ue e del blocco franco-tedesco che da sempre considera Roma come un vicino un…

Nord Macedonia, la Nato è più vicina. Quali sono le future sfide del Paese?

di Giuseppe Morabito, in Esteri, Quotidiano, del

Il segretario generale della Nato Jens Stoltemberg aveva utilizzato Twitter per annunciare che tutti i paesi alleati della Nato avrebbero firmato, il 6 febbraio a Bruxelles, insieme al ministro degli esteri di Skopje Nikola Dimitrov, il protocollo di adesione dell’Alleanza con la futura Repubblica del Nord Macedonia. Lo scorso 29 gennaio, lo stesso ministro macedone…

Se un giorno d’estate un viaggiatore… si ritrovasse in un’Europa senza più musulmani

di Adriano Angelini Sut, in In Cold Blood, Rubriche, del

Prendo spunto dalla splendida intervista a Oriana Fallaci fatta per la televisione pubblica polacca nel 2005, riportata da Alessandro Gnocchi sul sito di Nicola Porro. La grande scrittrice fiorentina dice a un certo punto, a proposito dell’idea di esiliare i musulmani dall’Europa (alla luce degli attentati che nel 2005 colpirono Londra): “L’esilio è una pena…

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy